Crea sito

I dolci più buoni da mangiare a Carnevale

I dolci più buoni da mangiare a carnevale forse non sono molto leggeri e forse hanno qualche caloria di troppo;Però amiche mie, Carnevale si festeggia solo una volta all’anno e allora bando alle diete e concediamoci una piccola pausa che ce la meritiamo tutta.Quello che segue è un collage dei dolci che maggiormente si mangiano per questa festività,molto golosi e molto apprezzati da grandi e bambini.

I dolci più buoni da mangiare a Carnevale

 

Baci di dama

clicca qui

 

 

 

 

 

Cassatelle siciliane con la ricotta

clicca qui

 

 

 

 

Cannoli siciliani mignon con la ricotta

clicca qui

 

 

 

Bomboloni con la crema pasticcera

clicca qui

 

 

 

Chiacchiere o bugie

clicca qui

 

 

 

Frittelle di mela in pastella al profumo di cannella

clicca qui

 

 

 

Pignolo o strufoli

clicca qui

 

 

 

Bomboloni di pasta sfoglia con panna e torroncino

clicca qui

 

 

Ciambelle con i fichi

clicca qui

 

 

Graffe trapanesi con la ricotta

clicca qui

 

 

 

Quadrotti di sfoglia con crema pasticcera

clicca qui

 

 

 

Sfinci

clicca qui

 

 

Ciambelle senza lievitazione

clicca qui

 

 

 

krapfen mignon con preparazione veloce

clicca qui

 

 

 

Ravioli dolci farciti di marmellata

clicca qui

Se ti piacciono le mie ricette vieni a trovarmi nella pagina di facebook

così non ti perderai tutte le novità clicca qui

Graffe trapanesi con la ricotta

Le graffe trapanesi con la ricotta sono tra i dolci più tipici di Trapani e le troverete in gran quantità e in bella vista nelle vetrine delle pasticcerie della città. E’ un dolce semplice composto dalla “graffa”, ovvero una pasta dolce fritta,che viene poi riempita con la ricotta di pecora setacciata e lavorata con lo zucchero e con l’aggiunta di gocce di cioccolato. La Graffa con la ricotta, pur non avendo la stessa fama del cannolo o della cassata, è comunque una bomba di sapore e di calorie!

graffe-trapanesi-con-la-ricotta

Graffe trapanesi con la ricotta

Ingredienti:

  • gr.500 di farina 00
  • gr.80 di zucchero
  • un pizzico di sale
  • gr.60 di burro
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • ml.250 di acqua
  • zucchero semolato e a velo q.b.
  • lt.1 di olio di semi di arachidi
    Per la farcitura:
  • gr.500 di ricotta di pecora.
  • gr.200 di zucchero
  • gr.50 di gocce di cioccolato

Preparazione:
Versate nella planetaria la farina setacciata,lo zucchero il sale e il burro sciolto,mescolate il tutto e azionate la macchina.Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida e versatela a filo sulla farina,impastate per 10 minuti circa,quindi fate riposare l’impasto in un posto tiepido fino al raddoppio (circa 2 ore)trascorso il tempo della lievitazione prendete l’impasto e formate delle palline di gr.60/80 circa,tagliate dei quadrati con la carta forno e poggiateci sopra le palline di pasta di pasta,sistematele in un vassoio e fate lievitare per 2 ore circa,scaldate l’olio a 170°circa e fateli friggere fino a doratura girandoli una sola volta,mettete le graffe fritte in un vassoio ricoperto con della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e cospargeteli di zucchero semolato.
Preparazione della crema:
Mettete dentro un colapasta la ricotta condita con zucchero,mettete sotto il colapasta un piatto coprite con pellicola trasparente e lasciate scolare in frigo per tutta la notte,al mattino, passate la ricotta in un setaccio a maglia fine e finite di condire con le gocce di cioccolato.
Confezionamento delle graffe:
Tagliate in maniera longitudinale le graffe ma non completamente e riempitele con la crema di ricotta che avete preparato. Spolverate la superficie con zucchero a velo e servite.graffe-trapanesi-con-la-ricotta

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui/ per non perdere nessuna novità!