Crea sito

Ossobuco brasato al Barbera

L’ossobuco brasato al barbera è un piatto di carne gustoso e saporito, facile da preparare,che oltre che essere servito da solo, può essere accompagnato da polenta, purè di patate, spinaci al burro e, naturalmente, dal risotto alla milanese.L’ossobuco in umido è un piatto di origine lombarda che viene solitamente preparato e consumato durante la stagione fredda. Seppur sia Milano la patria dell’ossobuco, ormai questa pietanza viene preparata in tutta Italia,infatti è ormai diventato un classico della cucina nostrana. come vedrete per questa preparazione ho usato del vino Barbera,abitando nel Monferrato sono abituata ad usare vini piemontesi, voi se preferite potete usare un vino del vostro territorio.L’ossobuco è un alimento che si presta a numerose e succulente ricette differenti a seconda delle diverse zone in cui ci si reca. Questo taglio di carne è ricavato dai muscoli anteriori e posteriori delle zampe del vitello, da cui si ricavano fette di circa 3-4 cm di altezza, sono comprensive di osso centrale con midollo. Quest’ultimo costituisce l’elemento irrinunciabile del piatto perché, sciogliendosi durante la cottura rende succulento questo piatto. Ma vediamo il procedimento e gli ingredienti utilizzati per cucinare questo buonissimo e gustoso piatto.

Ossobuco brasato al Barbera

Ingredienti:

  • 2 ossibuchi
  • 1 cipolla piccola
  • 1 carota
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 costa di sedano
  • gr.100 di pelati
  • 1/2 bicchiere di vino barbera
  • q.b. di olio e.v.o.
  • q.b. di burro
  • sale,pepe
  • q.b. di farina
  • prezzemolo tritato
  • brodo di carne

Preparazione:
Infarinate gli ossibuchi e fateli dorare da entrambi i lati in una padella dove avete fatto scaldare un giro di olio e una noce di burro,aggiungete il trito di cipolla,carota,sedano e aglio,fate soffriggere e sfumate con il vino,quando sarà evaporato aggiungete i pelati schiacciati con la forchetta,salate,pepate e versate un mestolo di brodo di carne o se preferite potete usare quello vegetale,cuocete con il coperchio a fuoco basso per un’ora e mezzo circa,durante la cottura controllate che non si attacchi e se occorre aggiungete ancora del brodo.Terminate la cottura senza il coperchio per fare addensare la salsina.

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui per non perderti nessuna novità!

Pere martin sec al Barbera

Le pere Martin sec al Barbera sono molto conosciuti in Piemonte,pere di piccole dimensioni hanno la buccia dura di color ruggine con delle sfumature giallo rossastre,la polpa granulosa e grazie alla loro consistenza si prestano benissimo alla cottura,sopratutto con il vino.

pere martin sec al barbera (3)

Pere martin sec al Barbera

  • Ingredienti:
  • 8 pere martin sec
  • gr.200 di zucchero
  • una stecca di cannella
  • 4 chiodi di garofano
  • 1 scorzetta di limone non trattato
  • 1 bottiglia di barbera 750ml.
  • Preparazione:
    Utilizzando un pelapatate sbucciate le pere facendo attenzione a non staccare il picciolo,sistemateli in una pentola,versate sopra,lo zucchero,aggiungete la cannella,i chiodi di garofano e la scorzetta di limone,coprite le pere con la barbera e fate cuocere per 40/60 minuti.
    Potete servirli sia tiepidi che freddi,per gli amanti della frutta abbinata al vino sono una vera prelibatezza.PicMonkey Collage
  • Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla pagina Facebook La Zia Anna Cucina clicca qui  per non perdere nessuna novità!

 

Focaccia al barbera con nocciole e olive

Davvero originale questa focaccia al barbera con nocciole e olive ,impastata con acqua, inebriata col vino rosso e ricoperta di nocciole tritate,olive e qualche rametto di rosmarino. Leggete la ricetta passo passo per fare una focaccia semplice e strepitosa,il risultato è assicurato!conquisterà tutti!

Focaccia al barbera con nocciole e olive

Ingredienti:

  • gr.300 di farina 00
  • gr.300 di manitoba
  • gr.300 di acqua
  • gr.30 di lievito di birra
  • ml.50 di vino barbera
  • gr.30 di strutto
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • gr.100 di nocciole tritate
  • gr.100 di olive tagiasche
  • olio evo q.b.
  • un rametto di rosmarino

Preparazione:
Versate le farine setacciate nella planetaria,aggiungete il lievito sciolto in un pò di acqua tiepida e lo zucchero,avviate l’impastatrice e versate poco per volta il resto dell’acqua e il vino,aggiungete lo strutto,il sale, le nocciole tritate e metà delle olive,fate lavorare la planetaria per 10 minuti circa,se occorre aggiungete ancora un pò di acqua,quando l’impasto è pronto trasferitelo in una ciotola e lasciate lievitare fino al raddoppio,quando l’impasto è pronto,stendetelo in una teglia unta di olio aiutandovi con le mani,versate quindi un pò di olio sopra la focaccia e bucherellate con i polpastrelli tutta la superficie,distribuite sopra la focaccia qualche oliva e un pò di rosmarino,fate riposare per 1 ora e infornate a 190° per 20 minuti circa.focaccia al barbera con olive e nocciole Collage

  • Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su fb clicca qui

Risotto al barbera e robiola di Roccaverano

Oggi vi posto una ricetta con ingredienti tipici del Monferrato,territorio piemontese,ricco di prodotti buoni e prelibati:il risotto al Barbera e robiola di Roccaverano; Per prepararlo ho usato una barbera del Monferrato.La Barbera è un vitigno a bacca nera molto diffuso in Piemonte, di origine antichissima.Ottimo come vino da pasto,si presta molto come ingrediente per molti piatti della tradizione come ad esempio questo delizioso Risotto al barbera e robiola di Roccaverano!questo formaggio che ho usato per arricchire il gusto del risotto è tipico delle province di Asti e Alessandria, si ottiene con latte crudo di capra.La robiola di Roccaverano DOP è un formaggio a pasta morbida, privo di crosta, la struttura della pasta è finemente granulosa e di colore bianco latte. L’aroma e il sapore sono delicati e saporiti,questo formaggio si presta moltissimo per  mantecare i risotti,ma vediamo come prepararlo.

risotto alla barbera

Risotto al Barbera e robiola di Roccaverano

  • Ingredienti:
  • gr.350 di riso carnaroli
  • ml.250 di vino Barbera
  • 1 scalogno
  • sale,pepe
  • brodo vegetale q.b.
  • gr.150 di robiola morbida di Roccaverano
  • burro,olio evo
  • Preparazione:
    Tritate finemente lo scalogno e fatelo dorare a fuoco dolce in una pentola,con una noce di burro e un giro di olio evo,aggiungete il riso e fatelo tostare,bagnate quindi con la Barbera,quando il vino sarà evaporato aggiungete del brodo vegetale e portate a cottura,bagnando ancora con del brodo se necessita,quando è pronto togliete dal fuoco e mantegate con una noce di burro e la robiola,se lasciate riposare il risotto 5 minuti prima di servirlo sarà ancora più buono.risotto al barbera Collage
    Se ti piacciono le mie ricette seguimi su facebook
    per non perdere tutte le novità.
    clicca qui

Stracotto alla barbera

Lo stracotto alla barbera è un secondo piatto,tipico della cucina Piemontese, molto gustoso, Ideale per le serate invernali,magari accompagnato da una buona polenta,ma è gradevole anche nelle altre stagioni. La cottura della carne richiede tempo per essere tenera, ma la preparazione è semplice e abbastanza rapida. Assolutamente da provare!Potete usare della carne di manzo o di bovino adatta per stracotti,vi consiglio dei tagli di carne non molto costosi, come il fusello, il reale,o il cappello del prete.

stracotto alla barbera (2)

Stracotto alla barbera

Ingredienti:

  • Kg.1 di polpa di manzo o vitellone
  • kg.1 di cipolle
  • una bottiglia circa, di vino barbera
  • un mazzettino di erbe aromatiche(rosmarino,salvia,alloro)
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 bicchiere di olio evo
  • sale,pepe

Preparazione:
Ho pulito e affettato grossolanamente le cipolle,le ho messe in un tegame con l’olio,lo spicchio di aglio intero e il mazzetto di erbe aromatiche,ho fatto rosolare a fuoco dolce per qualche minuto,ho quindi alzato la fiamma e ho aggiunto la carne tagliata a tocchi, facendola dorare da tutte le parti,ho salato,pepato e coperto la carne con il vino,ho messo un coperchio e fatto cuocere a fiamma bassa per circa due ore,(la carne deve risultare molto tenera,si deve sbriciolare tagliandola).A fine cottura ho tolto i pezzi di carne e il mazzetto di erbe aromatiche dal tegame e ho passato nel mixer il sugo di cottura,ottenendo così una salsa bella densa,ho rimesso salsa e carne nel tegame,ho amalgamato bene e lo stracotto alla barbera è pronto da gustare.come accompagnamento io ho preparato un purè di patate,l’ideale sarebbe la polenta,voi fate come meglio credete.Stracotto alla barbera Collage

  • Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su fb  clicca qui