Torta Madeira

La torta Madeira è un dolce soffice, molto buono e semplice, ottimo farcito con creme e marmellate, ma anche al naturale. Ideale per la colazione e la merenda oltre che come base per una torta.
E’ il dolce che più si adatta alle preparazioni di torte decorate in pasta di zucchero, in quanto compatta e versatile.
La sua umidità interna permette di evitare di fare la bagna.

Torta Madeira

Ingredienti per una teglia da 24 cm di diametro:

300 gr farina 00

250 gr burro a temperatura ambiente

250 gr di zucchero semolato

4 uova

2 cucchiai di latte

8 gr di lievito per torte

1 limone

1 bustina di vanillina

Con le fruste lavorare a crema il burro morbido con lo zucchero.
A parte sbattere le uova con il latte e la scorza grattugiata del limone, unirle alla crema di burro, sempre lavorando con le fruste, alternando la farina setacciata insieme al lievito ed alla vanillina, fino ad esaurimento degli ingredienti.

Ungere una teglia da forno di burro e poi aggiungere poca farina, sbattendone via l’eccesso. Versare l’impasto ottenuto nella teglia, livellandola bene ed infornare a forno preriscaldato a 160°C per 1 ora.
Fare la prova stecchino. Lasciarla raffreddare completamente, poi toglierla dalla teglia e farcirla.
Io ho utilizzato la confettura di albicocca fatta in casa.

Per la torta madeira al cacao, togliere un cucchiaio di farina dagli ingredienti ed aggiungere un cucchiaio di cacao. Raddoppiare la dose di lievito.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Cipolline brasate di Julia Child Successivo Focaccia dolce

10 commenti su “Torta Madeira

    • lavale83 il said:

      Ciao! 🙂 infatti la preparerò di nuovo per un compleanno domenica!!;-) nessuna bagna, è una torta gia umida di suo, non ha bisogno di bagne di alcun tipo!prego..ciaooooo 😀

  1. Ciao
    ma lo sai che sono proprio alla ricerca di qualche bella base torta per il compleanno di mio figlio? Di questa non ho mai sentito parlare e mi incuriosisce molto…tu sai che origini ha?
    grazie per avermela fatta conoscere…
    a presto
    fulvia

    • lavale83 il said:

      E allora è il dolce che fa per te, perché davvero ideale per creare torte di compleanno!
      le sue origini sono inglesi..dove viene servita durante la pausa tè 🙂
      Grazie della visita!
      a presto..:-D

  2. Siria il said:

    Ho provato proprio oggi a fare la versione al cacao di questa torta, il sapore è divino e il profumo che ha inondato la casa ha quasi il potere di farmi tornare indietro nel tempo quando nonna preparava dolci e dolcetti. L’unico problema che ho avuto, è che purtroppo, una volta tirata fuori dal forno, la torta si è afflosciata al centro, lasciando quel classico avvallamento antiestetico che rende difficile il montaggio a piani. Che dici? Potrebbe essere un problema di cottura? Forse devo tenerla più nel forno, o magari lasciarla raffreddare dentro il forno una volta terminata l’ora di cottura?

    • lavale83 il said:

      ciao!! verissimo il profumo di
      questa torta è inebriante!! il problema credo proprio sia dovuto alla cottura,prova a tenerla 10 minuti in più,oppure prova ad utilizzare uno stampo un pó più grande,ti verrà più bassa,ma si cuocerà meglio e prima con le dosi indicate! ciao ciao e fammi sapere! 🙂

  3. cecilia il said:

    Buona sera, oggi ho provato questa torta sostituendo a meta’ dose di farina la maizena ed ho messo tutta la bustina di lievito…seguendo tutti i passaggi,la torta e’ buonissima ma mi da una strana sensazione sulla lingua come se frinzasse…da cos’e’ dovuto?grazie

    • lavale83 il said:

      Ciao Cecilia, sono contenta che la torta ti è piaciuta, la sensazione che senti è dovuta dal lievito, un’eccessiva quantità solitamente porta appunto a questo inconveniente. ciao e prego!! 😀

Lascia un commento