Ricetta strozzapreti integrali

Ieri ho impastato e fatto degli strozzapreti con mio figlio che mi aiuta sempre per la parte informatica del blog,infatti ,ha voluto mettersi in cucina con tanto di grembiule e spianatoia in una ricetta della mia tradizione marchigiana,avendo un po’ più tempo ho pensato d’insegnarli gli strozzapreti poichè sono semplici ma lunghetti da preparare così in due avremo fatto prima.
Un primo piatto della mia zona di origine,qualcuno che mi conosce bene, sorriderà perchè quando ero ragazza era il mio piatto preferito e devo ammettere,  che quando torno di tanto in tanto,  li mangio sempre volentieri!!!
Ho voluto provarli facendoli con la farina integrale,inviata dalla ditta Molino Chiavazza e devo dire che a parte l’impasto un po’ più difficile,ma rimangono sodi anche dopo la cottura e il sapore era unico,forse il colore un po’meno bello!
Gli strozzapreti come vuole la tradizione romagnola-marchigiana essendo una pasta semplice sono buoni conditi con qualunque sugo abbastanza deciso e saporito ,ieri ho scelto il classico sugo “pasticciato “come si usa da noi con base di salsiccia.(volendo si possono aggiungere anche funghi trifolati)
Ingredienti: Per 4 persone.
500 gr. di farina integrale del Molino Chiavazza (o il tipo 0)
200 gr. di acqua fredda (un bicchiere)
1 uovo piccoloRicetta strozzapreti integrali
2 pizzichi di sale fino
Condimento:
1 cucchiaio di olio evo
1 cipolla media
3 salsicce sbriciolate
2 brik di panna da cucina
1 bottiglietta di pomodoro (da bere)
un pizzico di noce moscata di Tec-Al
un pizzico di peperoncino in polvere di Tec-Al
funghi (a piacere)

Ricetta strozzapreti integrali
Ecco pronti i primi

Procedimento:
Mettere la farina a fontana sulla spianatoia con l’uovo sbattuto intero, aggiungere l’acqua e il sale,regolarsi fino a che non diventi una palla omogenea ma compatta. Dopodichè ottenuta la palla dividerla in panettini e iniziare a filare uno per uno. Prendere un panettino filarlo fino a ottenere una striscia lunga tagliare tanti rotolini,poi prenderne uno per volta e strisciarlo in mezzo alle mani rotolandolo,tagliandoli poi circa 8-10 cm ottenete così gli strozzapreti.Naturalmente ess E’ un procedimento facile solo un pò lungo ma ne vale la pena. Lasciare asciugare ben aperti e possibilmente lontani l’uno dall’altro .
Cuocere gli strozzapreti come una normale pasta con acqua e sale  per 15 minuti.
Il sugo rosa l’ho realizzato molto velocemente con cipolla,salsiccia sbriciolata ,pomodoro e cotti per 15 minuti,aggiungendo in ultimo la panna da cucina.
Condire il tutto con abbondante parmigiana o meglio ancora grana.

Questo piatto si abbina perfettamente con un vino rosso per oggi …un  LAMBRUSCO di SORBARA,vediamo le sue caratteristiche:
organolettiche
colore: rosso rubino molto chiaro con riflessi violacei se in fase giovanile. La spuma deve essere ben compatta con un perlage di media lunghezza.
odore: gradevole, profumato che ricorda quello della viola ma in alcuni anche fragola, ciliegia, mela cotogna, zucchero di canna, more, lamponi, note verdi, mandorle fresche, iris, ribes rosso, foglia di fico, erbe aromatiche, note di miele di castagno e note agrumate.
sapore: nella versione secca il carattere è “nervoso” con toni freschi – acidi – caratteristici, con un tannino evidente a grana fine mai troppo sovraccaricato; abboccato o semisecco, amabile, dolce, di corpo fresco, sapido e armonico

LODE AL LAMBRUSCO
Del rubino ha il colore, l’odor di viola
Spuma come Birra e la Sciampagna
e appena un sol bicchier ti è entrato in gola
ogni acre umor dai visceri scompagna…
e s’anco nello stomaco tu avessi pasti da struzzo
o d’altri cibi sodi, fa che l’indigestion subito cessi,
che digerir faria e sassi e chiodi.

tratto da “Lode al Lambrusco” del Bertelli 1888

(da una ricerca di Luciano)

[banner]

PARTECIPO AI  CONTEST:di Ladies marmalade  e Una pasticciona in cucina

5 Risposte a “Ricetta strozzapreti integrali”

  1. Grazie per aver partecipato! Non dimeticare il perfetto con, un capo, un accessorio o un oggetto che credi si abbini perfettamente alla tua ricetta! proprio come nel nostro blog.
    In bocca al lupo by LM Cecilia and Emi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.