Crea sito

Lo sapevi che…? IL SAMBUCO

Il sambuco comune (Sambucus nigra L.) è una pianta della famiglia delle Adoxaceae. Fiorisce in aprile-maggio e fruttifica in luglio-agosto. Inizialmente il calice di piccoli e meravigliosi fiori, di color bianco panna, è rivolto verso l’alto, il Cielo. Il calice di frutti, poi, sarà composto da bacche nero-violacee rivolto verso il basso, la Terra.

I fiori sono impiegati per ricavare sciroppo, liquore, tintura madre o, essiccati, per un taglio tisana. Le bacche sono commestibili, previa cottura, da utilizzare in sciroppi o marmellate, con moderato uso in quanto hanno proprietà lassative.

A parte i frutti e i fiori, che hanno in genere effetti benefici, tutto il resto, come semi e foglie, è velenoso poiché contiene la sambunigrina, un glicoside tossico.

Principali proprietà di questa pianta meravigliosa: diuretica (abbassa la pressione), diaforetica (per le malattie a carico dell’apparato respiratorio, stimolante la secrezione bronchiale), antinevralgica, emolliente e lenitiva (idrolato come tonico per la pelle), lassativa, antireumatica, antinfiammatoria, depurativo (elimina le tossine tramite sudorazione e il calo della temperatura corporea durante gli stati febbrili).

L’utilizzo di sambuco potrebbe interferire con problemi di pressione bassa, con la somministrazione contemporanea di diuretici e con l’assunzione contemporanea di ferro.