Pesto di basilico con e senza aglio

Buongiorno a tutti, oggi prepariamo il pesto di basilico con e senza aglio, un condimento che noi in famiglia adoriamo, profumato, gustoso e dal sapore molto fresco.
E’ perfetto da mescolare alla pasta appena pronta, servita in tavola con una spolverata di parmigiano reggiano o pecorino, se amate i gusti decisi, abbinato come salsa sulle verdure, spalmato sopra le bruschette, o per fare con semplicità delle ottime pietanze al forno.
La ricetta originale prevede di realizzare il pesto con il mortaio ed il pestello, un attrezzo che serve per schiacciare tutti gli ingredienti fino a ridurli in una salsina molto cremosa e profumata.
Mio marito tempo addietro ha soggiornato qualche mese a Genova, spesso mi ricorda di quanto fosse buona quella pasta al pesto che mangiava un giorno si ed uno no, in un ristorantino vicino il suo albergo, il condimento era fatto al momento dal proprietario che passava tra i tavoli con il mortaio e pestello in mano…direi, più fresco di così.
La preparazione del pesto di basilico è molto semplice, se utilizzate il mortaio con il pestello come prevede la ricetta tradizionale otterrete un pesto favoloso, ma se non avete a disposizione lo strumento e soprattutto molto tempo da dedicarvi, andrà bene anche il frullatore tradizionale.
Per una buona riuscita del pesto di basilico, usate tutti ingredienti di qualità, in primis le foglie di basilico, che siano fresche appena raccolte, dal colore verde, non annerite, senza tagli o pieghe delle foglie.
Adesso vi lascio alla ricetta, e se vi va di provarla, poi fatemi sapere se vi è piaciuta!
A presto, Ines.

Pesto di basilico con e senza aglio
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per realizzare circa 6 porzioni (6 bicchierini da caffè)

  • 100 gfoglie di basilico fresco
  • 200 mlolio extravergine d’oliva
  • 100 gparmigiano Reggiano DOP (oppure metà parmigiano Reggiano e metà pecorino)
  • 30 gpinoli
  • 1/2 cucchiainosale
  • 1 spicchioaglio (nella versione con aglio)

Preparazione del Pesto di basilico con e senza aglio

  1. Per preparare il pesto di basilico, serviranno le foglie di basilico fresco appena raccolte, preferibilmente di mattino.

  2. Lavate le foglie di basilico sotto l’acqua corrente facendo attenzione a non farle rompere per evitare che si ossidino (evitate di far ossidare le foglie perché inevitabilmente si otterrà un pesto amaro e scuro, cosa successa a me l’anno scorso 😅).

  3. Posate le foglie poche per volta in una centrifuga per insalata, eliminate quindi l’acqua in eccesso, dopo di che, sistemate le foglie non sovrapposte su di un panno asciutto posto su un piano e coprite con un altro panno in modo da far assorbire l’umidità residua.

  4. Una volta asciugato il basilico, potete procedere alla preparazione del pesto di basilico fatto in casa.

  5. Posate nel boccale del frullatore le foglie di basilico ben asciutte, il parmigiano reggiano (o metà parmigiano reggiano e metà pecorino se preferite un gusto più marcato), l’olio extravergine di oliva, il sale ed i pinoli.

  6. Se preferite realizzare la versione del PESTO DI BASILICO CON AGLIO, dovrete solo aggiungere a tutti gli ingredienti, uno spicchio d’aglio privato però dell’anima, la parte interna centrale che risulta essere più amara.

  7. Frullate il tutto con il frullatore per circa 20 secondi, in alternativa potete utilizzare anche un frullatore ad immersione o un tritatutto.

  8. Appena sarà pronto passate il pesto nei bicchierini da caffè o in barattolini con coperchio adatti al freezer, non riempite fino all’orlo ma lasciate un po’ di spazio perché il pesto congelando aumenterà di volume, chiudete con il coperchio oppure con la pellicola ben aderente e riponete in freezer.

  9. Un altro metodo per conservare il pesto consiste nel passare il pesto appena pronto dentro gli stampini dei cubetti di ghiaccio.

  10. Una volta congelati, estraete i cubetti di pesto, passateli in una bustina per il congelatore e riponete nuovamente in freezer.

  11. In questo modo potete prendere la quantità di pesto che vi serve regolandovi con i cubetti di pesto ⁠😉⁠ .

  12. Potete conservare il pesto nel freezer per circa tre mesi, dopo di che, inizia a perdere in freschezza e sapore.

  13. Se invece volete consumare il pesto fatto in casa subito o entro due o tre giorni, passate il pesto in un vasetto di vetro e ricopritelo totalmente in superficie con l’olio extravergine di oliva, in questo modo non si annerirà e conserverà il suo colore verde e la sua sua freschezza.

  14. Conservate in frigo e consumatelo entro un massimo di tre giorni.

  15. Il pesto è pronto, usatelo quindi per condire la pasta in modo veloce, appena scolata mescolatelo e servite accompagnata con altro parmigiano reggiano.

  16. Oppure spalmatelo sulle bruschette insieme ad altri ingredienti tipo pomodorini, peperoni, alici, tonno ed altri a vostro piacere.

  17. Potete usarlo per creare un’ottima besciamella al pesto con cui potete realizzare delle LASAGNE AL PESTO buonissime e tanto cremose, o la PASTA AL FORNO CON PESTO DI BASILICO, davvero ottima!

  18. Vi lascio alla preparazione di questa nuova ricetta, buona continuazione di giornata a tutti voi!

  19. A prestissimo con nuove ricette 🥣⁠🙂⁠.

  20. Seguimi anche sui Social FACEBOOK, PINTEREST, INSTAGRAM, lascia il tuo like e non perderai nessuna ricetta del blog!

  21. Torna alla HOME .

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.