Pastiera napoletana ricetta classica di Pasqua


La pastiera napoletana è il classico dolce che si prepara durante le festività della Pasqua.
E’ una crostata con un ripieno fatto principalmente da grano cotto che gli dona una consistenza molto particolare, e la ricotta, a cui viene aggiunto l’aroma di fiori d’arancio dal profumo fresco e delizioso.
Come per tutte le ricette tradizionali ci sono alcune varianti, alcune aggiungono al ripieno di grano cotto e ricotta anche della crema pasticcera, altre dei canditi, cannella, vaniglia, scorza di limone o di arancia, insomma, ad ognuno la sua pastiera preferita per festeggiate il giorno di Pasqua e Pasquetta 🙂 .
Questa che vi posto oggi è la ricetta che nella nostra famiglia prepariamo da anni, è la più semplice, senza aggiunta di altri aromi al di fuori dei fiori d’arancio.
Se avete deciso di farla anche voi, seguite la ricetta della pastiera napoletana, poi fatemi sapere com’è riuscita!
Auguri di una buonissima Pasqua a tutti!
Baci, Ines.

Pastiera napoletana classica
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta frolla (teglia da 22/24 cm di diametro)

  • 300 gfarina
  • 2uova
  • 150 gzucchero
  • 150 gburro
  • 1 cucchiainolievito in polvere per dolci

Per il ripieno

  • 250 ggrano cotto
  • 300 gricotta fresca ben sgocciolata
  • 3tuorli d’uovo
  • 150 gzucchero
  • 1 fialaaroma fiori d’arancio
  • q.b.zucchero a velo (per decorare)
  • 200 mllatte

Preparazione della Pastiera napoletana

  1. Per cominciare, versate in un pentolino il grano cotto insieme al latte e l’aroma di fiori d’arancia.

  2. Passate sul fornello e fate cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti mescolando spesso, finché il grano cotto avrà assorbito tutto il latte formando una crema.

  3. Spegnete il fuoco e mettete da parte.

  4. Preparate la pasta frolla posando in una terrina (di ceramica o di vetro) la farina, il lievito e lo zucchero, miscelateli con una forchetta o con le mani.

  5. Aggiungetevi il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzettini ed in seguito le due uova.

  6. Iniziate a lavorare schiacciando gli ingredienti con le dita, e successivamente, usate le mani lavorando il tutto velocemente.

  7. Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e posatelo a riposare nel frigo per circa mezz’ora. Intanto preparate il ripieno della pastiera.

  8. In una terrina capiente schiacciate la ricotta con una forchetta, dopo di che, unitevi lo zucchero e i tre tuorli d’uovo e mescolate bene.

  9. A questo punto, versate nella terrina anche il grano cotto aromatizzato ed amalgamate il tutto.

  10. Adesso, riprendete dal frigo il panetto di pasta frolla, prendetene circa 2/3 che servirà per la base, e posatela su una spianatoia infarinata.

  11. Con il matterello formate un disco di pasta frolla di circa mezzo centimetro di spessore, posatelo in una teglia per crostate rotonda del diametro circa 22/24 centimetri rivestita da carta forno oppure imburrata ed infarinata.

  12. Se volete facilitarvi, mettete la pasta frolla sopra un foglio di carta forno ed un altro sopra (come un panino), in modo da creare con il matterello il disco di frolla tra i due fogli di carta forno.

  13. Quando avrete formato il disco, togliete delicatamente il foglio di carta forno di sopra e passatelo nella teglia con la carta da forno sottostante.

  14. Sistemate quindi la pasta frolla nella teglia, eliminate con il matterello la pasta frolla che fuoriesce dai bordi, e con una forchetta, schiacciate la frolla sui bordi, dopo di che punzecchiate il fondo.

  15. Versate delicatamente il ripieno di grano e ricotta nella base della torta e livellate con un cucchiaio o una spatola.

  16. Subito dopo, stendete la pasta frolla rimanente, ricavatene tante striscioline e decorate come una crostata classica.

  17. Infornate in forno caldo a 180° per 40 minuti poi per altri 10 minuti abbassando la temperatura a 160°.

  18. I tempi di cottura potrebbero variare da forno a forno, di norma la crostata sarà cotta quando avrà assunto un bel colorito dorato in superficie.

  19. Fate raffreddare per qualche ora o meglio per una notte intera, toglietela delicatamente dallo stampo e servite con una spolverata di zucchero a velo!

  20. La pastiera si conserva per circa tre giorni in un luogo fresco ed asciutto posta in un contenitore chiuso o sotto una campana per torte.

  21. Potrebbero interessarti altre ricette come la SBRICIOLATA CON CREMA ED AMARENE, oppure la TORTA DELLA NONNA CON CREMA AL LIMONE, semplici e buone, fatemi sapere se le avete provate!!

  22. Seguimi anche sui Social FACEBOOK, PINTEREST, INSTAGRAM, lascia il tuo like e non perderai nessuna ricetta del blog!

  23. Torna alla HOME.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.