Finto tiramisù con crema ricotta e Nergi

Finto tiramisù con crema ricotta e Nergi

Sapete cos’è il Nergi? É un delizioso frutto, grande poco più di una nocciola, con lo stesso aspetto e sapore del kiwi, ma con una buccia finissima molto simile a quella dell’uva. Questo “mini-kiwi”, dolce e succoso, si presta benissimo alla realizzazione di ricette sia dolci che salate. Oggi vi presento una ricetta semplice ma molto golosa: il finto tiramisù con crema ricotta e Nergi. Chi mi segue in cucina?

Finto tiramisù con crema ricotta e Nergi

Finto tiramisù con crema ricotta e Nergi

Ingredienti (per 2/3 persone):

Per la crema pasticcera:

  • 1 uovo intero
  • 200 gr di latte intero
  • 2 cucchiai colmi di zucchero
  • 1 cucchiaio raso di maizena
  • Scorza intera di ¼ di limone (non grattugiata)

Da aggiungere alla crema pasticcera:

  • 100 gr di ricotta
  • 30 gr di gocce di cioccolato fondente
  • 70 gr di Nergi

Per la composizione del dolce:

  • 50 gr di biscotti tipo Pavesini (circa due pacchetti)
  • Latte q.b.

Per la decorazione:

  • Nergi q.b.

Procedimento:

Innanzitutto preparate la crema (io vi consiglio di farla la sera prima, così sarà ben fredda al momento di usarla).

Montate l’uovo con lo zucchero fino ad avere un composto spumoso, aggiungete la maizena e la scorza di limone. Scaldate il latte e quando inizia a bollire versatelo sul composto di uova. Continuare a mescolare fino a quando non riprende il bollore. Fate cuocere 5 minuti sempre mescolando e poi spengete la fiamma. Fate raffreddare.

Preparate la crema di ricotta.

Prendete la crema pasticcera ormai fredda, eliminate la scorza di limone e ammorbiditela con le fruste elettriche per un paio di minuti. Aggiungete la ricotta ben sgocciolata e frullate ancora per 5 minuti, in modo che si amalgami bene.

Componete il dolce.

Lavate i Nergi, asciugateli e togliete le estremità. (ATTENZIONE: non vanno sbucciati!) tagliate ogni Nergi in quattro parti e aggiungeteli alla crema di ricotta mescolando delicatamente con una spatola, facendo attenzione a non rovinare il frutto.

Prendete una pirofila, mettete un paio di cucchiai di crema sul fondo e livellate. Aggiungete uno strato di Pavesini bagnati nel latte freddo, poi continuate con altra crema, Pavesini bagnati nel latte e terminate con uno strato di crema. Livellate con il dorso bagnato di un cucchiaio e completate con i Nergi lavati, asciugati, privati delle estremità e tagliati a metà.

Finto tiramisù con crema ricotta e Nergi

Mettete a riposare in frigorifero per almeno un’ora prima di servire.

BUON APPETITO!

P.S. Questa è la mia seconda collaborazione da foodblogger, e grazie a Nergi che mi ha fornito il prodotto, partecipo alle iniziative:

 #ILNERGIDELLADOMENICA

attachment

#NERGIFOOD

blog-nergi_cucina

ALCUNE CURIOSITÁ SU NERGI:

NERGI® è un frutto appartenente alla specie Actinidia arguta, già noto come kiwi siberiano, o baby-kiwi, 0% OGM e 100% NATURALE. Ci sono piante sia maschili, sia femminili. Il fogliame è deciduo e la fioritura avviene a metà maggio, mentre i frutti crescono in grappoli durante l’estate. La raccolta viene effettuata a mano, frutto per frutto, tra fine agosto e inizio settembre, a seconda dell’annata e del territorio di produzione. La messa in commercio invece, avviene da settembre a novembre.

NERGI PARTICOLARE OK

Affrettatevi quindi, altrimenti rischiate di dover aspettare un anno per poterlo gustare di nuovo! 😛

 *** Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi anche sulla mia pagina facebook “la Tati pasticciona” Grazie! ***

Precedente Spiedini tricolore con Nergi Successivo Pizza a lunga lievitazione con lievito madre

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.