Coniglio finto fritto

Amate il coniglio fritto ma la vostra digestione o la vostra dieta non sono d’accordo? Venite con me, oggi vi mostro il mio Coniglio finto fritto, un modo alternativo alla classica cottura fritta ma ugualmente gustoso. Vi leccherete le dita, parola de la Tati pasticciona!

CONIGLIO FINTO FRITTO foto blog 1 comp
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    tempo di marinatura + 10 minuti
  • Cottura:
    2 ore
  • Porzioni:
    Per 3 persone

Ingredienti

  • 1/2 Coniglio

Per la marinatura

  • 2 Uova (grandezza media)
  • 1 rametto Rosmarino
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Per l’impanatura

  • 50 g Pangrattato
  • 50 g Parmigiano reggiano (grattugiato)

Per oliare la teglia

  • q.b. Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. LA SERA PRECEDENTE

  2. Lavate, asciugate e tagliate a pezzi non troppo grossi il coniglio.

  3. In una ciotola di vetro (che abbia anche il coperchio) sbattete bene le uova. Salate, pepate, aggiungete l’aglio grattugiato e il rosmarino.

  4. Mettete i pezzi di coniglio all’interno della ciotola, mescolate bene affinchè tutta la carne sia ricoperta dal composto, coprite con il coperchio e mettete a marinare tutta la notte in frigorifero.

  5. LA MATTINA SEGUENTE

  6. Tirate fuori la ciotola dal frigorifero e fate acclimatare la carne.

  7. Nel frattempo mescolate in un piatto il pangrattato e il parmigiano grattugiato.

  8. Scolate i pezzi di coniglio dal liquido di marinatura e passateli nell’impanatura di pangrattato e parmigiano, facendo attenzione a farla aderire bene.

  9. coniglio finto fritto 1

    Preparate una teglia e rivestitela con carta forno; poi oliate il fondo.

  10. Adagiate il coniglio impanato nella teglia e copritelo con eventuale pangrattato e parmigiano avanzati.

  11. Aggiungete ancora un po’ di sale e infornate a 200° (forno statico e preriscaldato) per circa un’ora.

  12. Quando la superficie inizierà a dorarsi, estraete la teglia e girate i pezzi di coniglio sottosopra, in modo da far arrostire anche la parte inferiore.

  13. Rimettete la teglia in forno e continuate la cottura per un’altra ora circa.

  14. ATTENZIONE: controllate costantemente la cottura, ogni forno è a sé, quindi il tempo potrebbe leggermente variare.

  15. coniglio finto fritto 2

    Quando la superficie sarà ben dorata, il vostro Coniglio finto fritto sarà pronto per essere sfornato.

  16. Servite caldissimo e buon appetito con il vostro Coniglio finto fritto!

  17. CONIGLIO FINTO FRITTO foto blog 2 comp

Il consiglio de la Tati pasticciona

Se volete dare una nota più fresca al vostro Coniglio finto fritto, prima di infornarlo, potete grattugiare della scorza di limone.

Come sempre, se realizzate questa o qualsiasi altra mia ricetta, vi invito a farmi avere la foto: la inserirò con grande piacere nell’album FATTI DA VOI.

*** Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi anche sulla mia pagina facebook “la Tati pasticciona” Grazie! ***

Precedente Frittatorta ai mirtilli rossi Successivo Farina di castagne fatta in casa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.