Castagnole rosa ricotta e alchermes senza olio e senza burro

Castagnole rosa ricotta e alchermes senza olio e senza burro

Le castagnole rosa ricotta e alchermes sono dei golosi dolcetti senza olio e senza burro, da gustare caldi in compagnia, accompagnati magari da un buon caffè. La tradizione vuole che si preparino durante il periodo del carnevale, ma secondo me sono ottime ogni giorno dell’anno! 😛

castagnole rosa ricotta e alchermes

Castagnole rosa ricotta e alchermes senza olio e senza burro

Ingredienti (per circa 60 castagnole grandi come una noce)

Per l’impasto:

  • 150 gr di ricotta ben sgocciolata (di pecora o di mucca)
  • 50 gr di zucchero semolato (con questa dose vengono poco zuccherate, se amate il sapore più dolce aumentate la quantità a 80 gr)
  • 1 uovo (grandezza media)
  • Un pizzico di sale
  • 30 gr di liquore alchermes
  • 40 gr di latte intero (o parzialmente scremato)
  • 260 gr di farina 00
  • 8 g di lievito vanigliato per dolci (metà bustina)

Per friggere:

  • Un litro di olio di arachidi

Per decorare:

  • Zucchero semolato q.b.

Procedimento:

Io ho usato l’impastatrice, ma potete usare anche inizialmente le fruste elettriche e dopo impastare a mano.

Nella ciotola dell’impastatrice, mettete la ricotta ben sgocciolata e frullate con le fruste. Aggiungete lo zucchero e appena avrete ottenuto una crema liscia e omogenea, unite l’uovo. Fate frullare fino a che l’uovo non si sarà perfettamente incorporato alla crema di ricotta.

A questo punto aggiungete il latte bollente e, solo quando sarà ben assorbito, il liquore alchermes. Continuate a frullare fino ad ottenere una crema liscia e omogenea di colore rosa.

Togliete la frusta all’impastatrice e mettete il gancio. Setacciate la farina con il lievito e aggiungeteli nella ciotola dell’impastatrice. Lasciate impastare fino a che non si sarà formato un panetto che si stacca dalle pareti della ciotola.

Ribaltate l’impasto sulla spianatoia infarinata e lavoratelo velocemente con le mani, poi lasciatelo riposare per 20 minuti coperto da una ciotola di vetro.

Appena trascorsi i venti minuti, tagliate delle piccole porzioni di impasto, una alla volta, e aiutandovi con le mani ottenete dei filoncini del diametro di circa 2 cm e mezzo. Con un coltello affilato a lama liscia, tagliate ogni filoncino in tocchetti di circa 3 cm l’uno e aiutandovi sempre con le mani infarinate, arrotolate ogni tocchetto tra i palmi e formate delle palline grandi più o meno come una nocciola.

Mettete a scaldare l’olio di arachidi in un tegame a bordi alti e quando avrà raggiunto la temperatura di 175° (potete misurarla con un termometro da cucina) iniziate a friggere le vostre castagnole immergendone 15 alla volta. Appena avranno un bel colore dorato, scolate le vostre castagnole e passatele subito nello zucchero semolato, in modo che si attacchi bene e posatele su un foglio di carta assorbente.

castagnole rosa ricotta e alchermes

Servite calde e buon appetito, con le vostre castagnole rosa ricotta e alchermes!

P.S. Le castagnole rosa ricotta e alchermes, non avendo né olio né burro, tendono a seccarsi in fretta. Per questo consiglio di farle e gustarle immediatamente. 😛

*** Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi anche sulla mia pagina Facebook “la Tati pasticciona” Grazie! ***

Precedente Crema pasticcera veloce Successivo Cuore di plumcake al cacao con yogurt al cocco

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.