Crea sito

Tacos al Pastor

I Tacos al Pastor rappresentano la combinazione della cucina messicana con quella medio-orientale. La carne utilizzata per la farcitura delle tortillas è marinata con spezie e cotta su uno spiedo verticale chiamato trompo, una sorta di kebab. Il nome trompo deriva dal caratteristico gioco, una sorta di trottola con il filo, che ne ricorda la forma.
Sulla sommità dello spiedo viene posto un ananas sbucciato che durante la cottura rilascia lentamente il suo succo sulla carne insaporendola ulteriormente.
A differenza della cucina orientale si utilizza carne di maiale.
Ottima la combinazione di ananas e peperone che conferiscono alla carne un sapore unico e veramente ottimo.
Ho preso spunto dalla ricetta originale per realizzare una versione casalinga di questi tacos, li ho accompagnati con lattuga, ravanelli e salsa guacamole , un piatto unico sostanzioso e molto appetitoso.
Come bevanda alcolica potete proporre la classica birra messicana Corona che, contrariamente a quanto avviene in Messico, nel resto del mondo si usa consumarla con una fettina di lime o altro agrume.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaMessicana

Ingredienti

  • 500 glonza di maiale (a fette)
  • 1peperone rosso
  • 2 spicchiaglio
  • 1 cucchiaiopaprika
  • 1/2 cucchiainopepe in grani
  • 1/2 cucchiainocumino in polvere
  • 1 cucchiainoorigano secco
  • 1/2 cucchiainotimo secco
  • q.b.sale
  • 230 mlsucco di ananas (senza zucchero)
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Per farcire e accompagnare i tacos

  • tortillas di mais
  • 1 tazzaananas (fresco tagliato a dadini)
  • cipolla bianca (tritata)
  • coriandolo (fresco tritato)
  • succo di lime
  • lattuga e ravanelli
  • guacamole (salsa)
  • q.b.sale

Preparazione

  1. Spellare il peperone rosso, se avete il forno a microonde lo farete agevolmente: mettere il peperone in una teglia adeguata alle microonde e cuocere alla massima potenza (900 W) per 15 minuti rigirandolo due/tre volte. Una volta cotto lasciarlo raffreddare, eliminare la pelle, il picciolo, i semi e le parti bianche.

  2. In un frullatore mettere il peperone e tutte le spezie (pepe, paprika, origano, chiodi di garofano, cumino e timo), l’aglio sbucciato e il succo d’ananas. Frullare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una salsa.

    Passare la salsa in un colino e salare.

  3. Mettere a marinare, almeno per un paio di ore in frigorifero, le fettine di lonza nella salsa comprendo con della pellicola per gli alimenti.

  4. Ultimata la marinatura cuocere poco per volta le fettine di lonza in una padella con un po’ di olio e di salsa. Trasferire in un piatto con coperchio la carne cotta.

  5. Una volta cotta, tagliare la carne a striscioline e rimetterla nel sugo di cottura. Conservare nell’intingolo fino al momento di farcire le tortillas, mettere in frigorifero se non si consuma nell’immediatezza.

    Sul piatto di portata preparare un letto di lattuga, qualche pezzo di ananas e alcune fettine di ravanello, condire con olio, sale e succo di lime.

    Prendere una tortilla alla volta (possibilmente tenute in caldo), inumidirle con la salsa e piegandole in due farcirle con la carne e il suo sugo, ananas a pezzi, cipolla e coriandolo, avremo così realizzato il Tacos al Pastor.

    Adagiare i tacos sull’insalata e servire suvito.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lastefyincucina

Stefania, mamma e casalinga full-time. Sono curiosa, amo viaggiare e sperimentare. La mia cucina è fantasia, improvvisazione e semplicità. Ho lavorato come dirigente sportivo nel settore giovanile del rugby per molti anni, e penso che in cucina si vivano i “terzi tempi” più importanti della vita. Nel 2019 è nata la mia prima collaborazione con il gruppo cameo in qualità di Brand Ambassador, che mi ha permesso di realizzare degli work shop di "My Dolce Casa". Nel 2021 ho ricevuto l'attestato di "Cesarina" della regione Lombardia per la salvaguardia e la divulgazione dei piatti della tradizione italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.