Crea sito

Soda Bread, pane irlandese

Il soda bread è il caratteristico pane irlandese di veloce preparazione realizzato senza lievito e senza tempi di riposo, ugualmente alto e morbido e con una crosta croccante.
La sofficità deriva dall’impiego di bicarbonato di sodio che reagisce con l’acido lattico, contenuto nel latticello, formando bolle prodotte dall’anidride carbonica. Da qui l’aggettivo “soda” ossia gassato.

Anticamente l’utilizzo di bicarbonato di sodio era la soluzione ideale per l’impiego delle farine irlandesi, povere di glutine e integrali, che poco si prestavano alle lente lievitazioni con il lievito di birra, il pane veniva cotto su una piastra come una focaccia.

A questa versione base si possono aggiungere altri ingredienti principalmente uvetta frutta secca o fiocchi d’avena, esistono tuttavia varianti lontane dall’originale con burro, uova, zucchero o miele.

Per una buona riuscita è importante lavorare molto velocemente gli ingredienti cuocendo immediatamente il panetto ottenuto.

Questo particolare pane può accompagnare qualsiasi pietanza ma è ottimo soprattutto a colazione spalmato con burro e confettura di frutta o del salmone affumicato.


Note:
Il buttermilk o latticello, ingrediente utilizzato spesso nella cucina angloamericana, deriva dalla trasformazione della panna in burro a cui viene tolta la parte grassa, il risultato è un prodotto sgrassato e acidulo che conferisce morbidezza e un sapore gradevole a molte preparazioni dolci e salate (ad esempio è utilizzato nelle marinature per ammorbidire la carne).
Se non riuscite a reperirlo in commercio potete tranquillamente prepararlo velocemente a casa con pochi e semplici ingredienti così come spiegato nella sottostante ricetta.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaIrlandese

Per l’impasto

  • 250 gfarina 00
  • 50 gfarina integrale
  • 1 cucchiainosale (raso)
  • 2 cucchiainibicarbonato (rasi)
  • 250 mllatticello (vedi ricetta sottostante)

Per il latticello o buttermilk:

  • 125 gyogurt (magro naturale)
  • 125 glatte parzialmente scremato
  • 2 cucchiainisucco di limone filtrato

Preparazione

  1. Per il latticello:

    in una ciotola versare a temperatura ambiente lo yogurt, il latte e il limone, amalgamare bene con una frusta e lasciare riposare una ventina di minuti.

  2. Per l’impasto:

    Setacciare in una ciotola larga le farine e il bicarbonato, salare e amalgamare.

    Praticare un buco al centro e versare il latticello, con una mano iniziare a mescolare con un movimento circolarmente dall’esterno all’interno inglobando la farina al centro.

  3. Appena si sarà formata un panetto trasferirlo su un piano infarinato.

    E’ importante non lavorare come un normale impasto, il panetto va premuto con delicatezza solo esternamente verso l’interno, aiutatevi con le mani pulite e inumidite a fare una leggera pirlatura.

  4. Infarinare una teglia e trasferirvi l’impasto, appiattirlo leggermente e praticare con una lama appuntita un incisione a croce sulla superficie più qualche altro foro.

  5. Cuocere immediatamente nel forno statico preriscaldato alla massima temperatura 250/230° per una 8/10 minuti appoggiando la teglia sulla base del forno.

    Abbassare la temperatura a 200/180° e terminare la cottura per 15/20 minuti.

    Lasciare raffreddare su una gratella prima di affettarlo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lastefyincucina

Stefania, mamma e casalinga full-time. Sono curiosa, amo viaggiare e sperimentare. La mia cucina è fantasia, improvvisazione e semplicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.