Crea sito

Gulasch

Il Gulasch è uno spezzatino di manzo con cipolle, speziato con della paprika.
Piatto tipico ungherese era inizialmente una zuppa a base di verdure in cui i mandriani cuocevano piccoli pezzi di carne.
La ricetta si è evoluta e diffusa in numerose varianti in tutto il nord Europa, la versione originale prevede l’utilizzo di strutto e una quantità di cipolle pari al peso della carne, la ricetta che vi propongo è una versione light con l’utilizzo di poco olio e un sapore più delicato.
Accompagnato con polenta o patate è un piatto unico ideale da servire nella stagione invernale.
Il segreto per una buona riuscita è la cottura lunga a fuoco basso.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura3 Ore
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaEuropea

Ingredienti

  • 1 kgCarne bovina (polpa, o per un gusto più deciso la guancia)
  • 3Cipolle (bianche)
  • 1Carote
  • 1Peperoni (verde)
  • 700 mlBrodo di manzo
  • 250 mlPassata di pomodoro
  • 1 cucchiainoSemi di cumino
  • 3 cucchiaiPaprika dolce
  • 1 cucchiainoPaprika piccante
  • 50 mlOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione

  1. Lavare e mondare le verdure. Affettare le cipolle e tagliare a dadini la carota e il peperone.

    Tagliare la carne a tocchetti di circa 4 cm per lato.

    In una pentola versare l’olio e far appassire le cipolle e le carote a fuoco medio, unire il peperone a pezzetti e proseguire per alcuni minuti.

  2. Versare la carne facendola rosolare bene su tutti i lati, aggiungere le paprike, il cumino, la passata di pomodoro, metà del brodo, sale e pepe.

  3. Proseguire la cottura per almeno 2 ore coperto e a fiamma bassa. Aggiungere il restante brodo poco alla volta durante la cottura.

    La quantità di brodo è indicativa e dipende anche dalla consistenza del sugo desiderata.

    Si possono eventualmente aggiungere le patate tagliate a spicchi, mantenendo la buccia, una trentina di minuti prima del termine della cottura.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lastefyincucina

Stefania, mamma e casalinga full-time. Sono curiosa, amo viaggiare e sperimentare. La mia cucina è fantasia, improvvisazione e semplicità. Ho lavorato come dirigente sportivo nel settore giovanile del rugby per molti anni, e penso che in cucina si vivano i “terzi tempi” più importanti della vita. Nel 2019 è nata la mia prima collaborazione con il gruppo cameo in qualità di Brand Ambassador, che mi ha permesso di realizzare degli work shop di "My Dolce Casa". Nel 2021 ho ricevuto l'attestato di "Cesarina" della regione Lombardia per la salvaguardia e la divulgazione dei piatti della tradizione italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.