Torta briciola con prugne e mirtilli

La torta briciola con prugne e mirtilli è una delle molte che ho cucinato in vita mia. Questa torta si prepara con la frutta di stagione e, viene sempre bene…basta conoscere qualche segreto.
La prima volta l’ho preparata con un ripieno di mele e frutti di bosco, freschi e secchi. È venuta così buona da meritare i complimenti di un carissimo amico di mio figlio, allora indefesso dongiovanni e ruvido come solo gli autentici genovesi sanno essere: complimenti non ne faceva mai e quelli di quel giorno gli sono sfuggiti dalle tasche suo malgrado. Ma questo accadeva anni fa. Ormai quel ragazzo è fidanzatissimo ed io, nel tempo, ho perfezionato la tecnica e oggi vi regalo la versione definitiva (…forse, magari perfeziono ancora).

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
440,29 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 440,29 (Kcal)
  • Carboidrati 56,20 (g) di cui Zuccheri 26,33 (g)
  • Proteine 5,94 (g)
  • Grassi 22,88 (g) di cui saturi 14,20 (g)di cui insaturi 8,39 (g)
  • Fibre 2,20 (g)
  • Sodio 6,85 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti della torta briciola con prugne e mirtilli

  • 300 gfarina 00
  • 200 gburro
  • 100 gzucchero
  • 2tuorli
  • 2 cucchiaizucchero di canna
  • 1 cucchiaiofarina di mais (sottile, fioretto sarebbe quella giusta)
  • Mezzo cucchiainolievito chimico in polvere

Per il ripieno

  • 600 gprugne rosse (Qualità Santa Clara)
  • 60 gmirtilli (freschi)
  • 20 gmirtilli (Disidratati)

Come si prepara la torta briciola

Primi passi

  1. Preparate una pasta frolla classica nel robot da cucina (ricetta qui). Dividete l’impasto a metà e, sulla spianatoia infarinata, stendete la base della torta con una metà dell’impasto (io ho usato una teglia rettangolare che corrisponde ad una teglia classica da 24 o 26 cm). Quindi ricoprite con la pasta frolla la teglia precedentemente foderata di carta forno. Adagiate sulla pasta le prugne ben mature e senza nocciolo, e tutti i mirtilli freschi, poi completate con i mirtilli secchi e spolverate con un cucchiaio di zucchero di canna.

Completiamo la torta

  1. un crumble di frolla e un cuore di frutta di stagione

    Per completare la torta briciola, bisogna chiuderla usando l’altra metà di pasta frolla. Prendete l’impasto e rimettetelo nel bicchiere del robot (il mio c’era proprio rimasto), quindi aggiungete un generoso cucchiaio di farina di mais fioretto — cioè sottilissima — e mezzo cucchiaino di lievito per dolci. Ora date una veloce frullatina e vedrete che la pasta si dividerà in molte briciole, più o meno grandi. Sono proprio quelle che useremo per chiudere la torta, perciò cospargete la superficie della frutta, usando tutto l’impasto sbriciolato, senza avanzarne. Infine spolverate la superficie della torta con un cucchiaio di zucchero di canna e decorate con qualche mirtillo secco e qualche pinolo o mandorle a lamelle.

    La torta cuoce per 35 o 40 minuti a 190° e consiglio 5 minuti di grill finale.

Molte precisazioni da fare…e segreti di cuoca

Inizialmente il mio impasto per questa torta era tutto briciole. Una pasta fatta con 400 gr di farina, mezza bustina di lievito, un uovo intero, 170 gr di burro e 100 gr di zucchero. Quindi un montaggio a strati: briciole, frutta, briciole. Nel caso fortuito in cui la torta avanzi, però, la frutta bagna il fondo molto velocemente. Così ho escogitato questa tecnica: viene meglio, si rompe meno e non si bagna. In ogni caso, se usate frutta molto bagnata, come pesche, pere o frutti rossi freschi (mirtilli esclusi), conviene un passaggio in padella con un cucchiaio di zucchero e una noce di burro, così da asciugarla un po’. Se mettete mele invece, aggiungete qualche cucchiaio di marmellata, zenzero, uvetta e pinoli tostati. Sempre, sempre, sempre, inoltre, aggiungete nel ripieno anche della frutta secca: sta benissimo. Come guarnitura, invece, sempre zucchero di canna e frutta secca a guscio: si tosta e scricchiola, una bontà.

Se ti piacciono le torte morbide alla frutta, prova la torta al passito con pesche e amaretti, la sua variante alla zucca o quella senza glutine. Per chi preferisce la pasta frolla, o adora le prugne, c’è la ricetta della crostata con prugne zenzero e liquirizia. Inoltre è squisita la crostata venere e mirtilli, impastata con farina di riso venere e farcita con i mirtilli e la robiola profumata alla rosa.

tornando alla HOME troverai altre ricette, dolci e salate, per le feste o per tutti i giorni, e moltissimi piatti vegetariani. Inoltre troverai molti suggerimenti per cucinare per tante persone. Seguimi su Facebook e Instagram: troverai ricette veloci, molti consigli utili e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.