Crea sito

Tartine di pain d’épices al gorgonzola – Antipasto natalizio elegante

Pain d'épices al gorgonzola

Prepariamo insieme le tartine di pain d’épices al gorgonzola piccante, una ghiottoneria perfetta per il pranzo di Natale e non solo. Il pain d’épices è semplice da preparare ed è la base di molti abbinamenti raffinati, sia salati sia dolci, da proporre sulla tavola durante l’inverno.
Oggi prepariamo le tartine di pain d’épices al gorgonzola piccante. Si tratta di un abbinamento squisito, ma il pain d’épices è ottimo anche con il foie gras e con qualunque altro pâté. Inoltre, con un velo di burro, possiamo abbinarlo al salmone affumicato. In versione dolce, invece, saranno buonissime le tartine di pain d’épices con marmellata di arance, di fichi e di castagne e (tocco finale) ricoperte di cioccolato fondente almeno per metà. Ma lascio i molti altri abbinamenti alla vostra fantasia, e mi accontento di ribadire che il pain d’épices è decisamente da provare! Il suo profumo speziato ricorda l’inverno e fa subito festa.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 15 Minuti
  • Porzioni20
  • CucinaFrancese

Ingredienti per le tartine di pain d’épices al gorgonzola piccante

Per 40 tartine circa
  • 250 gfarina 00
  • 1 cucchiaiobicarbonato
  • 1 tazzalatte
  • 150 gzucchero
  • 125 gmiele
  • 2 cucchiainispezie (miste, a base di cannella, chiodi di garofano e anice stellato)
  • 200 ggorgonzola (piccante)
  • 50 gburro (morbido)

Strumenti

I piccoli moule à pâté en croûte sono perfetti. Si tratta di stampi francesi, in acciaio o in alluminio e completamente smontabili, lunghi 30 cm e larghi solo 6 cm. Ci regalano delle fettine perfettamente di misura. Con la mia dose ne fate due. Andrà benissimo anche uno stampo da plumcake, e vi consiglio poi di tagliare le tartina a metà o in quattro.

    Preparazione delle tartine di pain d’épices al gorgonzola piccante

    Prepariamo il pain d’épices

    1. Comiciamo scaldando il latte con le spezie. Aggiungiamo poi lo zucchero, il miele e, infine, la farina con il bicarbonato. Otterremo un impasto liquido e biancastro.

      Chi non ama le spezie miste può fare da sé il mix che preferisce, o sostituire le spezie con due cucchiai di marmellata d’arance o di mandorle a filetti.

      Foderiamo lo stampo di carta forno, versiamo l’impasto e cuociamo a lungo: un’ora o un’ora e un quarto a 200°. Poi lasciamo raffreddare completamente.

    Prepariamo il gorgonzola e montiamo le tartine

    1. Tartine di pan di spezie al gorgonzola

      Mescoliamo il burro ammorbidito con il gorgonzola piccante, lavorandolo con la forchetta fino ad avere un composto spalmabile. Tagliamo il pain d’épices a fette di circa un centimetro. Quindi spalmiamo una fetta su due di gorgonzola (generosi, mi raccomando!) e poi chiudiamo le tartine a libro usando le fette che non avevamo spalmato. Possiamo guarnire con una noce, con una mandorla, con una scorzetta di arancia o con un pezzo di fico secco, aiutandoci con un una leccatina di gorgonzola per incollare. Ma possiamo anche disporre le tartine in un piatto, ben accostate le une alle altre e tutte per lo stesso verso: non avremo bisogno d’altro.

    Note della cuoca

    Questo raffinato antipasto proviene dalla cucina francese, miniera inestinguibile di piccole portate con cui accompagnare un buon aperitivo. Con il pain d’épices al gorgonzola consiglio una flûte di champagne o, se non ci fosse, una di prosecco arricchito da un cubetto di succo di melagrana ghiacciato: si scioglierà pian piano formando un piacevole cockrail leggero.

    Se cerchi altri antipasti per Natale e ti piace il gorgonzola, guarda i cannoli salati con gorgonzola e melagrana. Con la zucca, invece, millefoglie di zucca e parmigiano o frollini al pepe nero e mousse di zucca. Belli e veloci da preparare anche i piccoli flan di finocchio, con riduzione di arancia e liquirizia. Per non perdere nulla, torna alla HOME troverai molte altre ricette, dolci e salate, per il menù di Natale. Seguimi su Facebook e su Instagram, e non ti capiterà più di restare senza idee per cena.

    Nella ricetta è presente un link di affiliazione.

    4,5 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.