Rustico di scarola e albicocche secche – Ricetta salvacena

Rustico con scarola e albicocche secche

È un rustico di scarola e albicocche secche con aggiunta di caciocavallo, ma se vogliamo renderlo raffinato ed elegante possiamo dire che si tratta di una “sfogliata”. Farà tutto un altro effetto. Per la combinazione di sapori, mi sono ispirata alle pizze fritte che faceva mia nonna, con la scarola ripassata in padella e il caciocavallo. Ho usato, per questa ricetta, un pratico rotolo di pasta sfoglia pronta. Di alcune marche è buonissima e aiuta a risolvere con gusto e velocemente il tragico momento in cui (sempre troppo tardi) mi domando cosa farò per cena. Apro il frigo e considero come inventare qualcosa di buono rapidamente; la pasta sfoglia pronta è una valida alleata in questa sfida contro il tempo. Ieri sera in frigo avevo: la sfoglia, un cespo di scarola fresca e un avanzo di caciocavallo. Le albicocche secche – tocco di classe – stavano aspettando nella fornita dispensa della cuoca previdente.
Sei un appassionato di torte di verdura? Anche io. Guarda la torta di zucca con sfoglia al cacao amaro e la torta alle erbe aromatiche, di ispirazione mediorientale. Troverai molte altre torte di verdura tra le ricette della mia Liguria.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni3
  • CucinaItaliana
773,34 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 773,34 (Kcal)
  • Carboidrati 57,50 (g) di cui Zuccheri 15,15 (g)
  • Proteine 22,66 (g)
  • Grassi 50,85 (g) di cui saturi 5,49 (g)di cui insaturi 27,37 (g)
  • Fibre 5,38 (g)
  • Sodio 1.026,30 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 160 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per il rustico

  • 1 rotolopasta sfoglia (rettangolare, confezionata)
  • 1scarola (indivia)
  • 60 galbicocche, secche (a pezzetti)
  • 120 gcaciocavallo
  • 2 spicchiaglio
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale

Come preparare facilmente il rustico di scarola e albicocche secche

  1. Sfogliata con scarola e albicocche secche

    Laviamo con cura la scarola e tagliamola grossolanamente con un coltello affilato. Quindi mettiamola in padella, a fuoco vivo, con un cucchiaio d’olio, l’aglio schiacciato e una presa di sale. Sarà pronta in pochi minuti: spegniamo il fuoco, leviamo l’aglio e aggiungiamo le albicocche secche a pezzetti. Dividiamo la pasta sfoglia a metà per la larghezza e usiamone una parte per foderare la teglia. Poi versiamo la verdura ripassata, facendo attenzione che le albicocche siano uniformemente distribuite. Copriamo tutta la superficie del ripieno con fettine di caciocavallo e appoggiamo delicatamente la seconda metà di sfoglia a chiudere la torta. Premiamo bene sul bordo della tortiera: in questo modo i due lembi di pasta si sigilleranno bene e nello stesso tempo taglieremo l’eccedenza. Infine pennelliamo la superficie della sfoglia con il latte e inforniamo a 180° per 40 minuti almeno.

Note dell’artista

Non ho saputo resistere: ho usato i pezzetti di pasta sfoglia rotti per fare delle roselline e delle foglie con cui decorare gli angoli della mia sfogliata e renderla più bella. Se volete un gusto più deciso, aggiungete alla verdura qualche filetto di acciuga a pezzettini. Le albicocche secche sono un’alternativa all’uvetta, un grande classico che va sempre bene.

Torna alla HOME per conoscermi meglio leggendo Chi sono, scopri i Piatti vegetariani, le Ricette liguri, e tutte le cose buone che prepara la Regina in cucina.

Seguimi su Facebook, su Instagram, e d’ora in poi anche su Telegram: vedrai che non ti capiterà più di essere senza idee per cena!

4,6 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.