Crea sito

Ravioli di carne e carciofi

Ravioli di carne e carciofi

I ravioli di carne e carciofi sono un portentoso piatto del riciclo. Ho comprato e cucinato un roast beef. Il mio macellaio mi aveva assicurato una riuscita perfetta, ma non era vero. (non mi vuole più bene, perché mangio sempre meno carne e compro troppo poco). Fatto sta che il giorno dopo avevo un bel fondo di roast beef e nessuna intenzione di propinarlo ad alcuno. Così ho tirato una sfoglia veloce, tritato la carne, scottato tre carciofi e amalgamato tutto con qualche cucchiaio di robiola. Sono usciti dei ravioli di carne e carciofi del tutto improvvisati, che ho condito con il pâté di gambi. Erano così buoni che non posso fare a meno di condividerli.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
1.388,86 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 1.388,86 (Kcal)
  • Carboidrati 58,01 (g) di cui Zuccheri 1,73 (g)
  • Proteine 29,76 (g)
  • Grassi 24,51 (g) di cui saturi 5,45 (g)di cui insaturi 5,72 (g)
  • Fibre 4,31 (g)
  • Sodio 361,76 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 200 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Cosa serve per i ravioli di carne e carciofi

La sfoglia dei ravioli e dei pansoti che si fa a Genova ha tradizionalmente meno uova della sfoglia emiliana. Non è mancanza di rispetto, è inclinazione al risparmio…

Per la sfoglia

  • 300 gsemola rimacinata di grano duro
  • 1uovo
  • 1tuorlo
  • q.b.acqua (quella che serve per impastare)
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva

Per il ripieno di carne e carciofi

  • 200 gcarne bovina (per me, roast beaf cotto)
  • 3carciofi (puliti)
  • 100 grobiola
  • 2 ramettimaggiorana (fresca)
  • 1 cucchiainosale
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva

Strumenti

Per tirare la sfoglia per la pasta fresca uso la mia amica Imperia Titania, e per fare i ravioli spesso uso uno stampo che ne prepara tanti tutti insieme e si chiama Raviolamp. Il mio è anni ’60, scatola, mini mattarello e tutto. Ogni volta mi fa battere il cuore.

    Come si preparano i ravioli di carne e carciofi

    Come preparare la sfoglia

    1. Mettiamo nella planetaria la farina di semola e il cucchiaio d’olio, azioniamo a bassa velocità e mescoliamo. Quindi aggiungiamo le uova e, sempre mescolando, l’acqua a filo. Solo quella che serve per avere un impasto asciutto ed omogeneo che lasceremo riposare sotto un canovaccio per circa mezz’ora.

    Prepariamo il ripieno dei ravioli

    1. Tagliamo sottili i carciofi e ripassiamoli in padella con un filo d’olio e una presa di sale. Intanto tritiamo la carne, con la mezzaluna o con una frullata velocissima. Aggiungiamola in padella a fuoco ormai spento, con qualche cucchiaio di robiola e le foglie di maggiorana. Sistemiamo il sale e mescoliamo il ripieno fino ad ottenere un impasto morbido e non troppo omogeneo. Proprio questo è il suo buono: un ripieno semplice di cui si avvertono bene i sapori.

    Prepariamo i ravioli di carne e carciofi e portiamoli in tavola

    1. Ravioli di carne e carciofi

      Dopo aver steso la pasta con il mattarello, passiamola nella macchinetta per la pasta al penultimo incastro di spessore. Posiamo la sfoglia sullo stampo molto ben infarinato, e riempiamo con il ripieno le apposite vaschette. Quindi copriamo con una seconda sfoglia. Premiamo con il mattarello per sigillare e tagliare l’eccedenza. Quindi capovolgiamo lo stampo sul tavolo infarinato. I ravioli di carne e carciofi si staccheranno da soli, e potremo ricominciare. Una volta finito di consumare il ripieno, separiamo uno dall’altro i ravioli e tuffiamoli nell’acqua bollente e salata. Cuociono poco, al massimo cinque minuti. Scoliamo con garbo e condiamo con il pesto di gambi di carciofo o con il sugo di noci.

    Note della cuoca

    Per il mio compleanno ho ricevuto una macchina da cucina bellissima. È una planetaria della Kenwood, anzi è la planetaria perfetta: ha un elegantissimo design, la possibilità di accendere la luce e molti accessori. Soprattutto funziona benissimo e migliora notevolissimamente la vita di cuochi e cuoche.

    Grazie al mio bel marito e al sig. Kenwood.

    La ricetta che vi ho raccontato è una di quelle che preferisco. La ricetta ha scelto la cuoca e non viceversa: è venuta fuori da sola, veramente con poco. Il risultato però non è niente male. Provate con un piccolo antipasto, come ad esempio le crocchette di patate al pesto oppure la tartare di barbabietola al mango: farete un figurone in famiglia e con gli amici.

    Tornando alla HOME, troverai molte alte altre ricette, dolci e salate, tra cui le mozzarelle in carrozza. C’è anche una sezione dedicata alla cucina vegetariana con tante bellissime idee. Seguimi su Facebook e su Instagram: troverai ricette velocissime e molti consigli utili, e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

    Nota: in questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

    4,4 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.