Polenta e cime di rapa

Polenta e cime di rapa con fonduta di taleggio

Polenta e cime di rapa, una ricetta meridionale che ho scoperto tanti anni fa e non ho più lasciato. È buonissima. Io aggiungo una fonduta di formaggio – in questo caso taleggio – ma polenta e cime di rapa è un piatto buonissimo anche da solo, o con qualche pezzetto di salsiccia in umido.
Preferisco di gran lunga la polenta con verdure a quella classica che mangiamo al Nord. Prima di tutto, è ovvio che aggiungendo al piatto delle verdure se ne abbattono le calorie; inoltre, con le verdure il sapore della polenta si sposa assai bene, e in particolare si sposa splendidamente con le cime di rapa. Insomma, in queste giornate freddissime, vi consiglio di leggere di questa specialità della cucina italiana, e di provare un altro modo di mangiare la polenta a cui noi, cittadini del nord, siamo poco abituati.
Se vuoi cucinare le verdure di stagione, ti propongo altri due piatti della tradizione:
Pizza rustica cime di rapa, salsiccia e provola
Purè di fave e cicoria – Ricetta pugliese

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana
606,81 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 606,81 (Kcal)
  • Carboidrati 73,72 (g) di cui Zuccheri 3,81 (g)
  • Proteine 19,19 (g)
  • Grassi 28,24 (g) di cui saturi 13,12 (g)di cui insaturi 3,50 (g)
  • Fibre 6,99 (g)
  • Sodio 1.605,57 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 350 gfarina di mais (grossa e piccola e, potendo, biologica)
  • 1.5 lacqua
  • 2 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • 10 gsale (grosso)
  • 1 kgcime di rapa (da pulire)
  • 2 spicchiaglio
  • Mezzopeperoncino (piccante)

Per la fonduta di formaggio

  • 200 gtaleggio
  • 70 mlpanna fresca liquida

Strumenti

Cuocio la polenta nella pentola a pressione, che io uso tanto per molte preparazioni. La mia è una Lagostina, ed esiste di diverse misure. Io ne possiedo ben tre, una grande da 7 litri e due piccole. E confesso che le uso tutte e tre, spesso sul fuoco ne ho due contemporaneamente. Sono utilissime, per dimezzare i tempi di cottura, per preservare sali minerali e vitamine e per limitare i grassi in cottura.
Scopri la mia recensione sulla pentola a pressione Lagostina Mia Lagoeasy’Up da da 7 litri. Se vuoi imparare come fare e tante idee leggi il mio speciale: Cucinare con la pentola a pressione
    Da oggi puoi ricevere tutte le ricette nuove sul canale Telegram del mio blog. È gratuito e per iscriverti ti basterà semplicemente aprire questo link: in questo modo sarai sempre aggiornato su ricette, segreti, consigli e novità. Potrai ricevere sul tuo telefono tutte le ricette, senza rischiare di perderne alcuna e senza bisogno di inserire nessun numero di telefono o indirizzo mail; se poi dovessi desiderare uscire dal canale, sarà sufficiente eliminarlo.

    Come preparare la polenta con cime di rapa

    Cominciamo con la polenta

    1. La polenta cuoce a lungo, anche nella pentola a pressione. Mettiamola sul fuoco subito e avremo tempo di preparare il resto. Versiamo un litro e mezzo d’acqua nella pentola a pressione, aggiungiamo il sale e due cucchiai d’olio e portiamo ad ebollizione. Appena prima che l’acqua bolla, mescolando con una frusta, versiamo a pioggia la farina di polenta. A me piace morbida e quindi mi bastano 350 grammi di farina invece dei 500 canonici. Chiudiamo il coperchio della pentola a pressione e ricordiamoci che la polenta non si consumerà: come l’abbiamo lasciata, così la ritroveremo aprendo il coperchio.

      Lasciamo cuocere, su un fornello molto piccolo, per almeno quarantacinque minuti dall’inizio del fischio.

    Pensiamo alle cime di rapa

    1. Laviamo le cime di rapa e puliamole, eliminando i gambi duri che ci potranno servire per preparare un ottimo pesto con mandorle e pomodori secchi.. Quindi ripassiamole in padella con olio, aglio e peperoncino. Lasciamo che cuociano e si insaporiscano e, quando saranno morbide, aggiungiamo il sale e conserviamole al caldo, coperte.

    Per la fonduta di taleggio

    1. Polenta e cime di rapa, con fonduta di formaggio

      Spendiamo due parole per questa fonduta di formaggio.

      Invece del taleggio possiamo usare anche un formaggio di capra stagionato o un buon pecorino. Tuttavia ci tengo a ribadire che la polenta con le cime di rapa è molto buona anche senza l’aggiunta del formaggio.

      La fonduta che preparo io è semplicissima. Sciolgo a fuoco dolce e (o nel microonde) il taleggio a pezzi con poca panna fresca: deve cuocere il meno possibile.
      Possiamo anche sostituire la panna con un piccolo pezzetto di burro o con poco latte. Però la panna garantisce una fonduta più omogenea e fluida, e ne basterà meno per condire la polenta.

    Infine montiamo nel piatto polenta e cime di rapa con fonduta di taleggio

    1. Dopo aver fatto sfiatare la pentola a pressione, apriamo il coperchio, mescoliamo la polenta e prepariamo il nostro piatto unico, accostando le cime di rapa (raccomando di togliere aglio e peperoncino prima di servire) alla polenta morbida e calda. Versiamo su tutto due cucchiai di fonduta di taleggio.

    Qualche consiglio in più

    La polenta nella pentola a pressione cuoce benissimo, non bisogna girarla e non si consuma, quindi resta morbida. Inevitabilmente si attacca in fondo e forma una crosta bruciacchiata che si staccherà da sola dopo un generoso ammollo con acqua tiepida. Se non dovesse bastare, accendete il fuoco sotto la pentola con acqua e sale grosso e andrà tutto a posto.

    La pentola a pressione è un’ottima amica in cucina e consiglio ai giovani cuochi di comperarla: costa un po’ ma, se ogni tanto si sostituiscono guarnizioni e valvole, dura per sempre.

    Infine le molte varianti di polenta e cime di rapa. Possiamo sostituire le cime di rapa con tutte le verdure a foglie, con porri stufati o zucca. Possiamo limitarci ad una generosa grattugiata di formaggio o condire solo con olio – come io stessa faccio spesso per motivi di linea.

    Se ami le ricette vegetariane, e vuoi mangiare leggero e non rinunciare al gusto, leggi le lasagne vegetariane con carciofi e stracchino, senza besciamella.

    Tornando alla HOME troverai altre ricette dolci e salate, per le feste e per tutti i giorni, ricette regionali e vegetariane. E perché non seguirmi anche su Facebook e Instagram, già che ci sei? Troverai ricette veloci, molti consigli utili e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

    Nota: In questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

    4,5 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.