Crea sito

Mezze maniche in crosta – Pasta al forno coi carciofi

Mezze maniche in crosta: pasta al forno coi carciofi

Domenica ho preparato una pasta al forno coi carciofi particolarmente bella: mezze maniche in crosta di pane. Il mio fruttivendolo di fiducia mi ha proposto sei carciofi già puliti ad un prezzo ragionevole ed io li ho usati per preparare un buon sugo. Con un avanzo di pasta matta che mi aspettava in frigorifero, provolone a tocchetti e besciamella, ne è nato un ottimo piatto della domenica: le mezze maniche in crosta al sugo di carciofi. Si tratta di un primo piatto al forno di bell’aspetto, che possiamo servire anche ad una cena tra amici o in un giorno di festa. Si preparano in anticipo e basterà scaldarle poco prima di andare a tavola per avere un risultato perfetto. La mia versione con sugo di carciofi (i primi di stagione) e besciamella conferma ancora una volta che possiamo mangiare molto bene anche diminuendo il consumo di carne.

Pasta al forno con i carciofi in crosta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le mezze maniche in crosta

Io ho utilizzato un avanzo di pasta matta per la crosta. Se volete farla, trovate la ricetta QUI.
  • 150 gpasta matta
  • 250 gmezze maniche rigate (formato maxi)
  • 6carciofi (già puliti)
  • 100 gprovolone (a pezzetti)
  • 15 gpinoli
  • 1 ramettorosmarino (fresche)
  • q.b.timo
  • q.b.maggiorana
  • 2 spicchiaglio
  • 25 gpomodori secchi
  • 1 fogliaalloro
  • 2 cucchiaisalsa di pomodoro (datterini)
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • 10 gformaggio grattugiato

Per la besciamella

  • 25 gburro
  • 40 gfarina
  • 500 mllatte
  • q.b.sale

Strumenti

Se vi manca la teglia a cerniera, usatene un’altra, meglio se a bordi bassi. Foderatela con un foglio di carta forno: vi darà una grossa mano alla fine.
  • 1 Teglia a cerniera da 24 cm
  • 1 Mattarello

Come preparare le mezze maniche in crosta

Stendiamo la pasta matta e cuociamo le mezze maniche

  1. Cominciamo portando a bollore una pentola d’acqua salata, e cuociamo le mezze maniche per soli cinque minuti. Scoliamole dolcemente per non romperle, e passiamole sotto l’acqua fredda, poi rigiriamole velocemente con pochissimo olio e teniamole da parte. Lavoriamo la pasta matta sulla spianatoia infarinata, fino ad ottenere due dischi sottili come carta. Ungiamoli con un pennello e foderiamo la teglia sovrapponendoli. Disponiamo le mezze maniche in cerchi concentrici su questa base di pasta, ben vicine e in piedi, in maniera da poterle riempire.

Prepariamo il sugo di carciofi

  1. Questo buonissimo sugo, che ho imparato tanti anni fa dalla mia amica Barbara, è ottimo per condire ogni tipo di pasta corta ed è perfetto con i ravioli alla genovese o di magro.

    Tagliamo i carciofi a fette molto sottili e mettiamoli in padella con olio, alloro e aglio. Intanto tritiamo insieme tutti gli altri sapori, inclusi i pomodori secchi e i pinoli, e aggiungiamoli ai carciofi. Lasciamo cuocere brevemente: i carciofi non devono diventare molli, ma restare consistenti. Quindi aggiungiamo il pomodoro, lasciamo appena scaldare, regoliamo il sale e spegniamo il fuoco. Sigilliamo il sugo con un coperchio, perché il profumo delle erbe aromatiche non si disperda.

    In primavera vi consiglio di sostituire la salsa di pomodoro con un grappolo di pomodori datterini, che possiamo spaccare a metà e lasciare quasi crudi.

Facciamo la besciamella

  1. Prepareremo una besciamella classica. Scaldiamo il latte in un pentolino, per averlo tiepido al momento giusto. A parte sciogliamo il burro, uniamo un pizzico di sale, qundi la farina. Lasciamo tostare un attimo e poi versiamo lentamente il latte, mescolando con una frusta: dobbiamo evitare i grumi. Quindi cuociamo brevemente, fino ad e ottenere una crema morbida e fluida. In questo caso è importante che la besciamella resti liquida e raccomando, quindi, di non farla addensare troppo.

Montiamo le mezze maniche in crosta e mettiamole al forno

  1. Mezze maniche in crosta

    Mettiamo un cubetto di provolone in ogni anello di pasta. Poi, con le dita, colmiamo ogni mezza manica con il sugo di carciofi, avendo cura d’includere sempre tutti gli ingredienti. Quindi completiamo versando su tutto la besciamella, che colerà in ogni spazio libero e renderà questa pasta molto molto golosa. Spolveriamo la superficie di formaggio grattugiato e mettiamo in forno, a 200° per circa venti minuti.

Note della cuoca

Se vi manca il tempo, condite bene la pasta con tutti gli ingredienti e mettetela in una pirofila unta senza la crosta di pasta matta. Avrete un piatto meno bello ma altrettanto buono. La crosta croccante non è inutile, perché favorisce l’amalgamarsi di profumi e sapori. Non aspettatevi di tagliare questa torta di pasta e di veder colare formaggio e besciamella. Forse accadrebbe con un sugo molto più fluido e un formaggio più morbido. Quel che abbiamo creato noi, invece, è un piccolo alveare di pasta, che conserva ciascuno dei sapori al suo interno e li restituisce tutti insieme al palato già alla prima forchettata.

Se la pasta al forno è la tua passione, guarda la ricetta della pasta con i broccoli alla siciliana. Tornando alla HOME troverai anche lasagne vegetariane, ricette regionali e buonissimi dolci. Seguimi su Facebook e su Instagram, e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.