Gnocchi di patate al pesto di radicchio e arachidi salate

Gnocchi di patate al pesto di radicchio e arachidi salate

La mia selezione di gnocchi prosegue con gli gnocchi di patate al pesto di radicchio e arachidi salate.
Per tanti anni, ho pensato che gli gnocchi di patate fossero difficili da fare. Spesso mi riuscivano molli e poi, poiché aggiungevo farina per recuperare in consistenza, duri in cottura. Alla fine però ho capito che è tutto un problema di patate. La qualità fa tutto, e da quando il mio fruttivendolo di fiducia ha cominciato a vendere le patate della Sila preparo degli gnocchi perfetti, in pochissimo tempo e senza uova. Invece del pesto genovese (ricetta QUI), oggi li ho conditi con un pesto di stagione fatto di radicchio rosso spadellato, aglio, arachidi salate e parmigiano. Gli gnocchi di patate al pesto di radicchio e arachidi salate sono così buoni che ho deciso di condividerli con voi perché, secondo me, potrebbero essere un’ottima idea come primo piatto della Vigilia o del giorno di Natale.
Guarda anche:
Gnocchi di lenticchie e ragù di cotechino
Gnocchi di lenticchie al ragù di sedano
Gnocchi di patate e sedano rapa – E due sughi in abbinamento
Se le arachidi salate ti piacciono tanto, devi provare i Biscotti con arachidi salate e cioccolato fondente, ti conquisteranno.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione1 Giorno 21 Ore
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
656,12 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 656,12 (Kcal)
  • Carboidrati 91,97 (g) di cui Zuccheri 3,60 (g)
  • Proteine 20,77 (g)
  • Grassi 24,97 (g) di cui saturi 5,61 (g)di cui insaturi 6,90 (g)
  • Fibre 8,18 (g)
  • Sodio 588,10 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 300 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

Per gli gnocchi

  • 1 kgpatate (al netto dello scarto)
  • 200 gfarina 00
  • q.b.sale
  • 50 gsemola (per la spianatoia)

Per il pesto di radicchio e arachidi salate

  • 200 gradicchio rosso di Treviso IGP, precoce
  • 50 gparmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 50 garachidi salate tostate
  • Mezzo spicchioaglio
  • 3 cucchiaiolio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Frullatore a immersione Philips, motore da 800watt e accessorio per gli spaghetti di verdura

Come preparare gli gnocchi di patate al pesto di radicchio e arachidi salate

Prepariamo gli gnocchi di patate

  1. Sbucciamo le patate e cuociamone un chilo, in poca acqua salata. Quindi scoliamole e lasciamole sbollire brevemente. Non devono essere né bollenti né completamente fredde. Versiamo sulla spianatoia due etti di farina, allargandola solo un pochino. A questo punto schiacciamo le patate sulla farina (avete capito bene: schiacciamole), servendoci del passaverdura o dello schiacciapatate.
    Otterremo così una montagnetta di vermicelli di patate tiepide adagiata su un letto di farina. Smuoviamo un poco l’insieme con l’aiuto di una forchetta e poi impastiamo gli gnocchi, velocemente. Se le patate sono della giusta qualità – cioè asciutte e compatte – ci resterà solo da regolare il sale.

    Adesso infariniamo il piano con un pugno di semola. Per formare gli gnocchi dobbiamo fare dei cordoncini che poi taglieremo a tronchetti; ma attenzione: se esagerate con la semola sarà difficile formare i cordoncini. Spostatela invece un po’ più indietro, dove scivoleranno gli gnocchi che passeremo sui rebbi di una forchetta infarinata o su un piccolo rigagnocchi. Potranno attendere là o su un vassoio cosparso di semola. Li conserveremo fino al momento di tuffarli nell’acqua bollente.

Prepariamo il pesto di radicchio e arachidi salate

  1. Laviamo il radicchio precoce e tagliamolo a listarelle, quindi mettiamolo in padella con un filo d’olio e lasciamolo cuocere brevemente: il tanto che basta a farlo appassire. Consrviamo però la parte rossa di un paio di foglie, e tagliamola sottile.

    Per questo pesto useremo l’accessorio mini-tritatutto del frullino a immersione, nel quale metteremo il radicchio spadellato, le arachidi salate, mezzo spicchio d’aglio, il formaggio grattugiato e due cucchiai d’olio. Frulliamo alla massima velocità fino ad ottenere un vero e proprio pesto. Trasferiamo in una terrina bassa e larga il nostro condimento (da noi a Genova si chiama grilletto: un recipiente per condire la pasta o l’insalata).

    Mettiamo sul fuoco una pentola capiente di acqua salata, portiamola a bollore. Con qualche cucchiaio di acqua calda ammorbidiamo il pesto di radicchio. Infine buttiamo gli gnocchi nell’acqua bollente e, non appena vengono a galla, raccogliamoli con una schiumarola e condiamoli, mescolandoli dolcemente con il pesto. Per aggiungere colore e freschezza uniamo qualche foglia di radicchio crudo affettata molto finemente.

Note della cuoca

Repetita iuvant: se le patate sono asciutte e compatte, questa ricetta base per gli gnocchi è perfetta. Moltissime persone aggiungono agli gnocchi un rosso d’uovo, per essere sicure che non si disfino nell’acqua bollente. Io non lo faccio mai, a meno che non mescoli le patate con altre verdure. Così ho fatto, per esempio, con gli gnocchi di patate e sedano rapa.

A Genova gli gnocchi di patate si mangiano col pesto, e sono così buoni da non poterli raccontare. Provateli. Ciò detto, al mondo non ci sono solo gli gnocchi di patate: tempo fa, per esempio, ho preparato degli eccellenti gnocchi di farina di lenticchie rosse, che ho condito con il ragù di sedano e salvia. Sono modernissimi e vegani, e vi consiglio senz’altro di assaggiarli. Se invece ti piace il gusto amaro del radicchio, prova il Risotto al taleggio con radicchio e noci.

Tornando alla HOME, troverai molte alte altre ricette, dolci e salate, altrettanto golose. Seguimi su Facebook e su Instagram, e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

Nota. In questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

4,2 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

2 Risposte a “Gnocchi di patate al pesto di radicchio e arachidi salate”

  1. È impossibile staccarsi dal tuo blog: una ricetta tira l’altra. E tutte invitanti e originali. Complimenti. Presto proverò gli gnocchi con il pesto di trevigiana 😋

    1. Ciao, quello che davvero dovresti fare sono i biscottini di Natale con i bambini. Tu che puoi.
      Ciao, fammi sapere come ti sono venuti gli gnocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.