Riso Venere Crostata: crostata salata con farina di riso venere – Ricetta gustosa ricotta, fagiolini e basilico

Crosta salata con farina di riso venere, fagiolini ricotta e basilico

Vado fiera della crostata salata con farina di riso venere: una crosta croccantissima e profumata che accoglie il ripieno preparato con ingredienti di stagione. Infatti parliamo di una crema di ricotta, yogurt intero e basilico, arricchita di tronchetti di fagiolino e pomodorini. Tutti questi ingredienti sono speciali. La farina di riso venere integrale (assoluta novità per me) è dell’Azienda Agricola Ardizzina di Casale Monferrato. I fagiolini invece sono dell’Azienda Agricola Gli orti di Staglieno e la ricotta infine dell’Azienda agricola Forte Diamante. Tutti prodotti del territorio, biologici che sono in vendita all’Arbanella, alimentari e gastronomia eco sostenibile, un negozio nuovo nel cuore della Genova antica. Luminoso e allegrissimo, è gestito da due ragazze giovani e coraggiose, Alice ed Elisa, con cui ho il piacere di collaborare. Questa torta è il nostro primo esperimento, e mi pare molto ben riuscito.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
403,32 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 403,32 (Kcal)
  • Carboidrati 34,10 (g) di cui Zuccheri 4,05 (g)
  • Proteine 10,03 (g)
  • Grassi 25,67 (g) di cui saturi 14,59 (g)di cui insaturi 7,58 (g)
  • Fibre 1,53 (g)
  • Sodio 243,03 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Cosa occorre per la crostata salata con farina di riso venere

  • 125 gfarina di riso venere
  • 125 gfarina 00 (biologica)
  • 125 gburro (biologico)
  • 20 mlacqua (fredda. Solo quella che serve per impastare)
  • 2 gsale (un cucchiaino raso)
  • 200 gfagiolini (teneri e biologici)
  • 5pomodorini (piccadilly, meglio se biologici)
  • 250 gricotta (biologica)
  • 50 mlyogurt bianco naturale
  • 20 golio extravergine d’oliva (circa due cucchiai)
  • 10 fogliebasilico (fresco)

Strumenti

Impasto sempre con il robot, sia la pasta frolla che la brisée: il burro non si scalda e si fa in un attimo. Trovate tutto il procedimento QUI. Non serve un robot straordinariamente costoso, basta che abbia un buon motore. Il mio è un Kenwood multipro, un fido alleato in cucina che consiglio a tutti, perché funziona bene, è compatto e poco ingombrante, ed ha tutti gli accessori che servono.

    Come si prepara la crostata salata con farina di riso venere

    Cominciamo dalla crosta

    1. Crosta salata con farina di riso venere, fagiolini ricotta e basilico

      Per questa crosta ho fatto una pasta brisée, quindi non ho usato uova. Seguiamo questa ricetta passo passo, con l’unica accortezza di mescolare le due farine, quella di grano e quella di riso venere. Quindi allarghiamola con il mattarello fino a ricoprire completamente una teglia (foderata di carta forno). Io ne ho usata una tonda da 24 cm, ma niente ci vieta di preparare piccole crostate individuali che sono molto carine per feste e buffet.
      Bucherelliamo con cura e inforniamo a 180° per venti minuti.

    Prepariamo la crema di ricotta e completiamo la crostata salata

    1. Mentre la crosta si raffredda prepariamo il ripieno. Avremo precedentemente bollito i fagiolini, avendo cura di lasciarli croccanti. Dopo la cottura passiamoli sotto l’acqua fredda per conservare un bel verde brillante. Laviamo e tagliamo i pomodori, senza aggiungere sale. Quindi mescoliamo la ricotta con lo yogurt, un cucchiaio d’olio e qualche foglia di basilico sminuzzata finemente. La ricotta di Forte Diamante è saporitissima e non serve aggiungere sale.

      Infine cospargiamo la crosta di farina di riso venere con la crema di ricotta, uniamo i fagiolini a tocchetti, i pomodorini, ancora qualche foglia di basilico, una spolverata di sale e un giro d’olio. Otterremo una torta salata elegante, originale e buonissima.

    Note della cuoca

    La farina di riso venere è profumatissima. Chi usa questo riso per cucinare sa che in cottura profuma di biscotto. Possiamo quindi immaginare la meraviglia di questa pasta brisée e il suo particolarissimo sapore. Bisogna del resto considerare che la farina di riso aggiunge all’impasto friabilità e leggerezza: avremo una crosta deliziosa, ma certamente si romperà tagliando. Se ti piace il riso venere, guarda la ricetta dell’anello di riso venere con verdure al curry. Ti piace questa crostata salata? Allora ti piacerà anche quella con curcuma e asparagi.
    Tornando alla HOME, troverai altre ricette, dolci e salate, per le feste o per tutti i giorni, e moltissimi piatti vegetariani. Seguimi su Facebook e Instagram: troverai ricette veloci, molti consigli utili e non ti capiterà più di essere senza idee per cena.

    Nota: in questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

    5,0 / 5
    Grazie per aver votato!

    Pubblicato da lareginadelfocolare

    Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.