Come condire i ravioli: ecco un ragù vegetariano di asparagi, pinoli, noci e maggiorana

Ragù vegetariano di asparagi con noci, pinoli e maggiorana

Buone idee su come condire i ravioli: ecco un ragù vegetariano di asparagi, pinoli, noci e maggiorana. Qualcuno pensa che la pasta ripiena si condisca sempre con i soliti sughi, invece pansoti e ravioli (anche di carne) stanno bene anche con altri condimenti, leggeri e vegetariani. Il ragù vegetariano di asparagi con pinoli, noci e maggiorana è un ottimo esempio. Si prepara con le verdure del momento – asparagi in questo caso – cuoce poco e possiamo aggiungere qualche pomodorino spaccato se la stagione lo consente.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Cosa serve per il ragù vegetariano di asparagi

  • 500 gasparagi (un mazzo)
  • 45 mlolio extravergine d’oliva
  • 1 spicchioaglio (grande, e privato dell’anima)
  • 1cipollina (fresca, rossa di Tropea)
  • 1 cucchiainoconcentrato di pomodoro
  • 20 ggherigli di noci
  • 20 gpinoli
  • 1 ramettorosmarino (fresco (usiamo solo gli aghi))
  • 3 ramettimaggiorana (fresca (usiamo solo le foglioline))
  • 5pomodorini ciliegino (spaccati)
  • 4 gsale
  • 1peperoncino piccante (molto piccolo)

Come si prepara il ragù di asparagi

  1. Ragù di asparagi

    Cominciamo lavando gli asparagi ed eliminando la parte dura. Quindi tagliamoli a tocchetti, lasciando le punte un po’ più lunghe degli altri pezzi. In una padella mettiamo la cipolla finemente tagliata e l’aglio intero, il peperoncino ed un giro d’olio. Appena tutto è caldo aggiungiamo gli asparagi, una presa di sale e un mezzo bicchiere d’acqua calda in cui scioglieremo il concentrato di pomodoro. Lasciamo cuocere circa dieci minuti, affinché l’acqua si consumi ed il sugo di asparagi si addensi. Attenzione però che la verdura non si disfi, ma resti a pezzi morbidi e compatti.

    Mentre il ragù cuoce possiamo preparare il trito di pinoli, noci, maggiorana e rosmarino, servendoci della mezzaluna o di un piccolo mixer. A fuoco spento uniamo il trito profumato appena fatto, i pomodorini e un generoso giro di olio crudo, aggiustiamo il sale e chiudiamo con un coperchio, affinché sapori e profumi si sposino alla perfezione senza disperdersi.

    Se nel frattempo avremo bollito in acqua calda i ravioli, ora potremo condirli, avendo cura di eliminare l’aglio e il peperoncino.

Note golose e consigli

In inverno faccio lo stesso sugo, ma con i carciofi: è un condimento ideale per pasta al forno e per i ravioli (anche a Natale). Trovate la spiegazione nella ricetta delle mezze maniche ai carciofi. Per quel che riguarda ravioli e pansoti, tutti possiamo prepararli a casa. Ultimamente lo faccio più spesso, perché mi sono comperata la macchina Imperia Titania con cui ho fatto, ad esempio, i ravioli di carciofi. Se però non potete o non ne avete voglia, a Genova al Mercato orientale c’è il banco del @pastaiosalvatore che si chiama Mammachef ed è il box 156. La sua pasta fresca è straordinariamente buona.

Se vuoi leggere tutte le mie ricette , TORNA ALLA HOME, troverai molte altre ricette con gli asparagi. E seguimi anche su Facebook e Instagram, dove troverai molti consigli utili e ricette veloci, e non ti capiterà più di rimanere senza idee per cena.
Nota: in questa ricetta sono presenti link di affiliazione.

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lareginadelfocolare

Mi chiamo Silvia e vivo a Genova. Da tanti anni cucino per amore. Se volete conoscermi meglio, venite a fare quattro chiacchiere in cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.