Brasato di manzo al vino rosso

Il brasato al vino rosso è un gustoso secondo a base di carne di manzo o vitellone. La ricetta originale è piemontese e utilizza il Barolo, un vino rosso molto corposo e strutturato. Tuttavia, questa ricetta può essere eseguita con qualsiasi vino rosso, ma se si utilizza un vino poco strutturato è consigliabile una preventiva marinatura della carne con il vino, le spezie, il sedano, la carota e la cipolla.

Brasato al vino rosso Secondo carne manzo
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 2 Ore
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 1 kg Scamone di manzo
  • 0,75 l Barolo (o altro vino rosso)
  • 50 g Lardo stagionato
  • 25 g Burro
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 costa Sedano
  • 1 Carote
  • 1 Cipolle
  • q.b. Cannella in polvere
  • q.b. Chiodi di garofano
  • q.b. Noce moscata
  • 3-4 foglie Alloro
  • q.b. Rosmarino
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Se non utilizzate il Barolo o altro vino abbastanza corposo, mettete a marinare per circa 4 ore la carne assieme a del vino, le spezie, il sedano, la carota e la cipolla.

    Ricevi le ricette sulla tua mail!

    In una casseruola antiaderente, rosolate a fiamma viva la carne assieme al burro e al lardo e, una volta rosolata la carne, aggiungete l’aglio e le spezie.

    Lavate, mondate e tagliate a pezzetti sedano, carota e cipolla e aggiungeteli nella casseruola. Unite il Barolo o altro vino rosso senza versarlo direttamente sulla carne.

    Lasciate evaporare il vino e aggiungete del brodo di carne, coprite con un coperchio e fate cuocere per 2 ore a fuoco basso, facendo attenzione a non far prosciugare il fondo di cottura.

    Filtrate la salsa eliminando le spezie e tritando con un passaverdure gli ortaggi utilizzati per la cottura della carne (sedano, carota e cipolla); fate addensare un altro po’ il sugo assieme alla carne se necessario.

    Affettate la carne, versate su di essa un po’ del suo condimento e servite il vostro meraviglioso e gustoso brasato al vino rosso!

Consigli

Non aggiungete la farina per far addensare il sugo: otterreste un effetto indesiderato, piuttosto aggiungete altro sedano e cipolla che aiutano a ottenere una salsa più corposa.

Il brasato al vino rosso sta benissimo con il purè di patate come contorno.

Precedente Farinata di ceci, ricetta focaccia ligure Successivo Purè di patate, ricetta senza burro

Lascia un commento