Lingua in salmì

La Lingua in salmì, è  una ricetta, legata alle tradizioni di famiglia, fin dai tempi dei nonni. Un piatto semplice e gustoso, che consumiamo come antipasto, soprattutto per il pranzo di Natale. Ma spesso e volentieri, però, la troviamo sulla nostra tavola anche nel giorno di Pasqua. Sarà lingua in salmì il suo vero nome? Di questo non ne ho proprio la certezza. La lingua in questione, può essere sia di vitello che di manzo, sarà sicuramente diversa la cottura, ma la bontà la stessa. La lingua marinata, dopo averla ben condita, va lasciata riposare almeno per 24 ore, ma io non vi nascondo che preferisco farlo anche per più tempo, per essere sicura che alla fine sia saporita al punto giusto. Provate immediatamente questa gustosa ricettina, perché vi verrà sicuramente voglia di servirla durante le feste natalizie…e non solo come antipasto.


Non avete idea di come togliere la pelle dalla lingua? Nessun problema, vi basterà seguire passo passo la ricetta, e vedrete che sarà un’operazione semplicissima, realizzare la lingua in salmì.
In ogni caso, questo non è l’unico modo per gustarla, io la metto anche nel brodo, la mangio ripassata al sugo come una sorta di pizzaiola, sottilissima con salsa di fagioli…insomma i modi sono tanti ed il risultato sempre eccezionale.
Lingua in salmì
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1lingua bovino adulto o due di vitella
  • 1 costaSedano
  • 1carota
  • 1cipolla
  • 1 cucchiainopepe in grani
  • 500 mlAceto di vino bianco
  • 4 spicchiAglio
  • 1 mazzettoPrezzemolo
  • q.b.sale e peperoncino
  • 200 gCapperi sotto sale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Pentola
  • Coltello
  • Ciotola
  • Affettatrice
  • Pirofila

Come si prepara la Lingua in salmì








  1. Per preparare la Lingua in salmì, mettete a bollire la lingua in una casseruola, ma assieme al sedano, carota, cipolla, pepe in grani e una manciata di sale, affinché si insaporisca bene.

    Dal momento in cui, inizierà la bollitura, calcolate circa 90 minuti di cottura, perché altrimenti non si intenerirà.

    Trascorso questo tempo, controllate che sia veramente cotta: deve risultare morbida.

    Scolatela, e cercate di togliere via la pelle, perché non commestibile, ma prima che si raffreddi.

    Per questa operazione, munitevi dei guanti, del tipo di quelli che servono per lavare i piatti, perché vi proteggeranno dal calore.

    Fatela raffreddare, ma avvolgetela con la carta d’alluminio, così che si compatti bene, e mettetela a riposare in frigorifero.

    Nel  frattempo, dissalate i capperi, ma tritatene solo una parte assieme al  prezzemolo, dopo averlo lavato e asciugato, perché la restante dose vi servirà in seguito.

    Fate a fettine sottili anche l’aglio.

    Versate tutto in una ciotola capiente, ma aggiungete solo metà dose di aceto.

    Unitevi il peperoncino, ma anche una buona quantità di olio extravergine di oliva, mescolate e lasciate riposare.

    Tagliate a fettine sottili la vostra lingua, con un coltello, a mano, ma meglio con una affettatrice, se ne possedete una.

    Adagiate le fette di lingua, a strati, in una pirofila di vetro o ceramica, ma distribuitevi il condimento preparato, uniformemente, così da coprirle omogeneamente.

    Lasciatele insaporire per 24 ore in frigorifero, ma di tanto in tanto, giratele delicatamente e assaggiatene un pezzetto, così da rendervi conto che stiano macerando.

    Se occorre aggiustate di sale, peperoncino e soprattutto di aceto.

    Servite Lingua in salmì, come antipasto a temperatura ambiente.  

Note

Consigli e varianti:

Potete preparare la lingua in salmì, anche con parecchi giorni di anticipo, perché il sale, il peperoncino e l’aceto, le faranno da conservante naturale.

La lingua di vitello in salmì, può essere comunque condita come più vi piace.

Mi raccomando però di non variarla troppo, per non perderne l’originalità.

In ogni caso, è ottima anche come semplice bollito, ripassata al sugo…

Insomma, è talmente buona che potete cucinarla secondo i vostri gusti.

Se vi piace la lingua, potete accompagnarla con la ricetta che segue: Conserva di salsa verde

Vi è piaciuta la mia ricetta Lingua in salmì? Seguitemi sulla pagina Facebook e Instagram per non perdere nessuna novità!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.