Pasta brisée per salati e dolci-ricetta base

Prima di iniziare a parlare della pasta brisée una curiosità: sapete che in francese “brisée”, che è participio passato, significa “rotta”? Infatti questa pasta base che si presta a preparazioni sia dolci che salate si chiama così proprio perché il burro viene sbriciolato e “rotto”  tra i polpastrelli, lavorandolo con la farina.

Con questa ricetta potrete realizzare sia torte salate che torte dolci, ad esempio utilizzandola come base per flan con crema e pere o mele.

Pasta brisée-ricetta base
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Porzioni:
    1 base per torta salata o dolce
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 250 g Farina 0
  • 125 g Burro
  • 50 g Vino bianco (freddo)
  • 25 g Olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico di sale

Preparazione

  1. Pasta brisée per salati e dolci-ricetta base

    1) Ricordatevi per prima cosa che il burro deve essere ben freddo dal frigo, meglio se lo porrete, prima dell’utilizzo, 10 minuti nel freezer.

    2) Mettere in una ciotola la farina mescolata con il sale, poi fare a dadini il burro (freddo come detto sopra) metterlo all’interno del recipiente e con la punta delle dita iniziare a lavarlo con la farina,in modo da formare un composto sabbioso, “rotto”, come il significato della parola brisée, aggiungere poi gradualmente il vino bianco che deve essere freddissimo e l’olio  extra vergine di oliva (se volete potrete utilizzare anche un olio di semi a vostro piacere), impastare quel tanto che basta per amalgamare il composto, fare una palla e metterla in frigo ben impellicolata.

    La pasta brisée è pronta, ma avrà bisogno di un riposo di almeno 6-8 ore prima dell’uso, questo per una resa ottimale, se poi avete fretta potete accellerare i tempi e lasciarla solo per 30-40 minuti in frigo, io vi consiglio però, come per la frolla di preparare la pasta la sera prima.

(Visited 523 times, 1 visits today)
Precedente Bocconcini di pollo al pesto con peperoni e piselli Successivo Torta salata con zucca funghi e pecorino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.