Il castagnaccio toscano con crema di nocciole

Oggi voglio rivendicare la mia “toscanità”, con questa ricetta, la ricetta che ha accompagnato, insieme a pappa, ribollita e polenta con funghi e salsiccia la mia infanzia: il castagnaccio, nato come dolce povero un tempo, ma diventato in epoca moderna, costoso, visto il costo elevato della farina di castagne. Qui vorrei spendere due parole, sappiate che la farina che si compra al supermercato, quella industriale, pur essendo buona, certamente, nulla ha a che vedere con quella prodotta ad esempio nelle montagne delle mie parti (l’aretino), alla quale ero abituata io…

Il castagnaccio, è già golosissimo di suo, ma io ho proprio voluto esagerare, mettendo anche delle belle cucchiaiate di Nocciolata Rigoni senza latte, e sapete cosa? Il dolce così ottenuto, il nostro castagnaccio è vegano, adatto agli intolleranti al lattosio e

UN SEGRETO nel procedimento del castagnaccio, per la sua buona riuscita, è quello che leggerete in ricetta, cioè far prima insaporire nell’olio extra vergine di oliva gli aghi di rosmarino,

POTRAI TROVARE LE MIE RICETTE ANCHE SU FACEBOOK: QUI

Il castagnaccio toscano con crema di nocciole

Il castagnaccio toscano con crema di nocciole

Il castagnaccio toscano con crema di nocciole

INGREDIENTI PER 6-8 PERSONE:

400 gr di farina di castagne

acqua q.b.

1-2 cucchiai di zucchero facoltativi

uvetta a piacere

20 gr di pinoli

50 gr di noci

1 rametto di rosmarino

Nocciolata senza latte Rigoni

olio extra vergine di oliva

sale

ESECUZIONE:

1) In una ciotola mettere la farina e iniziare ad unire pian piano l’acqua mescolando con una frusta, aggiungere un pizzico di sale e lo zucchero ( nella ricetta tradizionale, non andrebbe); il risultato finale che dobbiamo ottenere è quello di una pastella non troppo liquida, tipo quella per i fritti. Aggiungere all’impasto i pinoli, le noci e l’uvetta.

2) Versare adesso in una teglia dell’olio extra vergine di oliva, gli aghetti del rosmarino e mettere in forno o sul fornello (mia mamma lo ha sempre fatto nel forno e io faccio come lei), in modo da far insaporire l’olio, togliere la teglia e versare sopra metà della nostra pastella.

3) Versare la Nocciolata a cucchiaiate sull’impasto, poi ricoprire con la rimanente parte di pastella, muovere appena la teglia in modo che l’olio vada anche un po’ sopra ed infornare a 180° per circa 20-25 minuti.

(Visited 27 times, 1 visits today)
Precedente Passatelli con funghi salsiccia e zafferano Successivo Zuppa di farro con cavolo nero-facile e gustosa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.