Crea sito

Pastiera napoletana classica

Pastiera napoletana classica un dolce tradizionale delizioso dal guscio croccante e dal ripieno cremoso. La pastiera è uno dei dolci più gettonati a Napoli, si prepara nel periodo pasquale ma anche a Natale, perchè da noi la pastiera è una cosa seria, un pò come il babà 😀 ! E’ un dolce come già vi ho detto che fa parte della tradizione,con il guscio di pasta frolla che racchiude al suo interno un ripieno cremoso di ricotta e grano cotto nel latte aromatizzato al limone. Ogni famiglia a Napoli ha una sua personalissima versione, c’è chi la fa con il grano frullato, chi aggiunge la crema pasticcera, chi non frulla il grano, chi non mette i canditi…insomma chi più ne ha più ne metta. La versione che ho preparato io è quella classica che preparava la mia nonna e che prepara ancora la mia mamma, senza crema e con il grano non frullato. E’ una ricetta abbastanza lunga nella preparazione ma non così laboriosa come sembra. Allra se la volete preparare insieme a me questa è la ricetta! 😉

pastiera napoletana classica 2
  • Preparazione: 2 Ore
  • Cottura: circa 1 ora e 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2 teglie da 24 cm
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per la pasta frolla

  • 500 g Farina
  • 200 g Zucchero
  • 200 g Burro
  • 3 Uova
  • 1 pizzico Sale
  • q.b. Scorza di limone

Per la crema al latte e grano

  • 300 ml Latte
  • 580 g Grano cotto per pastiera
  • 1 cucchiaio Burro
  • q.b. Scorza di limone

Per la crema di ricotta

  • 700 g Ricotta
  • 700 g Zucchero
  • 7 Uova
  • 3 Tuorli
  • 3 bustine Vanillina
  • q.b. Cannella in polvere
  • 50 g Frutta candita (cedro, arancia candita e zucca candita)
  • 2 cucchiai Aroma Millefiori (o Fior d'arancio)

Per finitura e decorazione

  • 1 Tuorlo
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. La pastiera napoletana classica ha una preparazione lunga e bisogna procedere per gradi, iniziamo quindi dalla preparazione della pasta frolla.

    Su di una spianatoia mettiamo la farina, lo zucchero, il burro tagliato a tocchetti e il pizzico di sale e iniziamo ad impastare, dobbiamo ottenere un impasto granuloso. A questo punto aggiungiamo le tre uova e la scorza di limone grattugiata e continuiamo ad impastare, dobbiamo ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

    Mettiamo il panetto di pasta frolla in frigorifero avvolto nella pellicola e lasciamolo riposare per circa 30 minuti.

    Adesso prepariamo il grano per la pastiera napoletana classica: in un pentolino mettiamo il grano, il latte, il cucchiaio di burro e la scorza di limone. Facciamo cuocere a fuoco dolce, mescolando con l’aiuto di un mestolo, fino a che il latte non sarà stato assorbito dal grano e si sarà formata una crema. Spegniamo il fuoco e lasciamo raffreddare la crema.

    In una ciotola mescoliamo con una frusta la ricotta con lo zucchero, aggiungiamo a poco a poco le uova e i tuorli, la frutta candita tagliata a dadini, la cannella, la vanillina e l’aroma millefiori. Mescoliamo fino ad ottenere una crema di media densità.

    Togliamo la buccia di limone dalla crema di latte e grano.

    Aggiungiamo alla crema di ricotta la crema di latte e grano raffreddata e amalgamiamoli insieme.

    Prendiamo la pasta frolla, tagliamola a metà e con l’aiuto di un mattarello, stendiamola con uno spessore di circa un centimetro, arrotoliamola attorno al mattarello infarinato e foderiamo uno stampo da circa 24 cm imburrato e infarinato precedentemente.

    Con le mani facciamo aderire bene i bordi e il fondo allo stampo, con un coltello rifiliamo i bordi ed eliminiamo la pasta frolla in eccesso.

    Versiamo la crema di ricotta e grano nel guscio della pasta frolla fino al bordo e livelliamola bene.

    Stendiamo un altro pò di pasta frolla sempre con lo spessore di circa un centimetro e con la rotella tagliapasta tagliamo le striscioline di pasta frolla che andremo a posizionare sulla pastiera prima in un verso e poi nell’altro.

    A questo punto spennelliamo leggermente la superficie della nostra pastiera napoletana classica con un tuorlo d’uovo.

    Inforniamo a 180° per circa un ora e trenta minuti. Come sempre vi consiglio di regolarvi in base al vostro forno. Una volta cotta la pastiera viene lasciata in forno a raffreddare.

    Prima di servire la pastiera spolveriamola leggermente con lo zucchero a velo e serviamo.

    Buon appetito! 🙂

     

Osservazioni e consigli

    • E’ normale che la pastiera durante la cottura si gonfi e la superficie tenda a spaccarsi, non preoccupatevi appena si sarà assestata tornerà piatta.
    • Se durante la cottura la pastiera si scurisce troppo possiamo coprirla con la carta stagnola e continuare la cottura.
    • Lo stampo della pastiera classica è uno stampo in alluminio di solito di 24 cm di diametro, se non lo avete potete utilizzare una tortiera apribile-
    • Se non vi piace il granuloso del grano potete frullarlo. E potete fare lo stesso con i canditi.
    • La pastiera si conserva fino ad una settimana in frigorifero, ma prima di gustarla lasciatela leggermente a temperatura ambiente.
  1. pastiera napoletana classica

Note

Se ti piacciono le mie ricette continua a seguirmi sulla mia pagina facebook La pappa di Zia Iaia.

Pubblicato da lapappadiziaiaia

Ciao! Benvenuti nel mio blog! :-) Sono Mayra, napoletana verace ma residente in Friuli, ho una grande passione per la cucina da quando ero bambina. Mi piace provare ricette della mia terra ma anche di altre culture, e a poco a poco cerco di arricchire il mio piccolo angolo. Vi auguro una buona permanenza sul mio blog e spero che troviate ricette e idee interessanti! Un abbraccio! :-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.