Crea sito

Succo di frutta alla pesca con fruttosio

succo di frutta alla pesca

succo pesca

Succo di frutta alla pesca

E’ incredibile come, una volta diventata mamma, si faccia attenzione anche alle più piccole cose, come può essere un succo di frutta alla pesca per tuo figlio.
Non faccio parte del club dei salutisti a tutti i costi, quelli che non danno una merendina finché non compie la maggiore età, ma un po’ perché ne sono golosa io, un po’ perché effettivamente lui ne consuma ettolitri, ho optato per il succo di frutta alla pesca casalingo.

E’ di una semplicità imbarazzante, al punto che se trovo qualche anima pia disposta a regalarmi un po’ di frutta, attacco la produzione a nastro!

Ingredienti:
1600 gr di pesche molto mature al netto dello scarto ( importante che non siano acerbe, piuttosto aspettate qualche giorno per ultimare la maturazione)
1 litro di acqua
200 gr fruttosio
1 limone (il succo)

Sbucciare e privare del nocciolo le pesche.
Metterle in un grande recipiente, unire il succo di limone e frullare con il minipimer.
In una pentola, fare sciogliere il fruttosio e portare ad ebollizione.
A questo punto, unire la purea di pesca e riportare ad ebollizione.
Spegnere la fiamma e riempire delle bottigliette precedentemente lavate.
Mettere le bottigliette in una pentola e riempire d’acqua. Portare ad ebollizione e lasciare bollire per 20 minuti.
Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare le bottigliette dentro l’acqua, lasciando il coperchio della pentola chiuso.
In questo modo il succo di frutta si manterrà per molto tempo, se invece prevedete di consumarlo presto (massimo in una settimana), sarà sufficiente chiudere le bottigliette col succo ancora caldo e conservare in frigorifero.
Vista la semplicità d’esecuzione, secondo me vale la pena provarci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.