Rotolini di zucchine veloci e senza cottura

rotolini zucchine veloci

Rotolini di zucchine veloci e senza cottura

Il detto dice che in cucina la patata la fa da regina, ma questo, secondo me, non vale in estate, dove l’abbondanza di zucchine fa di questo ortaggio, il padrone indiscusso delle nostre cucine.
In questa ricetta di rotolini di zucchine veloci, vi propongo un impiego senza cottura, quindi adatto all’afa di questi giorni.
E se poi siete sempre di corsa come me, i rotolini di zucchine veloci vi faranno fare bella figura e ci metterete davvero poco a realizzarli!

Ingredienti.

1 zucchina piuttosto grande e uniforme
50 gr salmone affumicato
50 gr formaggio spalmabile tipo Philadelphia

Lavare la zucchina, tagliate le due estremità e, con un pelapatate, ricavate delle fette sottili e uniformi seguendo la lunghezza della zucchina.
Scaldate una padella o una bistecchiera e cuocete per 30 secondi per lato le fette di zucchine, giusto il tempo di ammorbidirle ulteriormente. Ora asciugatele con del panno carta o con uno strofinaccio pulito e lasciatele raffreddare completamente.

Intanto, frullate il formaggio, in modo da montarlo leggermente e da schiacciarlo e tagliate a fettine sottili il salmone affumicato. Ricoprite ogni fetta di zucchina con uno strato sottile di formaggio e una strisciolina di pesce, arrotolatela su se stessa facendo aderire bene.

Continuate così fino ad esaurimento di tutti gli ingredienti, poi riponete i rotolini di zucchine veloci in frigorifero per almeno un’oretta prima di servire
La ricetta, come vedete, è di una semplicità e di una velocità incredibile.
Potete sbizzarrirvi con le varianti che più vi piacciono, magari con del prosciutto cotto e sottiletta o con peperone e melanzana grigliata, per una versione completamente vegetariana. se poi avete la possibilità di utilizzare zucchine dell’orto, vi consiglio di non grigliarle nemmeno, ma di tagliare le fettine sottili e di farcirle direttamente, per valorizzare il gusto della verdura fresca e genuina.

Precedente Rotolini di sardine, pinoli limone e uvetta Successivo Granita all'anguria senza gelatiera e cremosa

Lascia un commento