Cheesecake con mortadella, fiocchi d’avena e aceto balsamico

cheesecake con mortadella

Cheesecake con mortadella, fiocchi d’avena e aceto balsamico

Abbiamo fatto la spesa per un pic nic in montagna, ma una volta arrivati sul posto (circa 1 ora di macchina da casa), ci siamo resi conto di aver dimenticato pane e companatico a casa. In realtà, a dimenticare tutto, è stato mio marito, ma voglio risparmiarvi il nervoso e gli improperi del momentoper fortuna, da buon romano quale è, ama particolarmente la “mortazza”, quindi non è stato difficile riproporgliela nei giorni a seguire, ma il risultato è che mi sono ritrovata sul groppone 3 hg di mortadella e 12 pagnotte.
Ecco perché mi sono dovuta studiare qualcosa e questa mini cheesecake con mortadella, effettivamente, gli ha fatto perdonare la sbadataggine.

Ingredienti per una tortiera di diametro 16 cm
50 gr fiocchi d’avena piccoli
20 gr parmigiano grattugiato
20 gr burro
100 gr mortadella
50 gr ricotta
50 gr latte
2 cucchiaini radi di gelatina in polvere
glassa d’aceto balsamico

Come per una normale cheesecake, bisogna sciogliere il burro e incorporarlo con le mani ai fiocchi d’avena e al parmigiano.
Successivamente, bisogna stendere questo impasto sulla base della tortiera e lasciare raffreddare in frigo per un paio di ore.
Intanto Frullate la mortadella col latte e la panna per formare una bella crema omogenea.
Quindi, aggiungete la gelatina in polvere e scaldate l’impasto in un pentolino per circa 10 minuti.
Togliete dal fuoco il pentolino e lasciate raffreddare per circa 30 minuti.
Controllate l’impasto a base di fiocchi d’avena, appena si raffreddato e quindi rappreso, potete versargli sopra l’impasto a base di mortadella.
Riponete tutto in frigorifero e lasciate raffreddare per qualche ora.
Prima di servire in tavola la cheesecake con mortadella, decorate con un po’ di glassa d’aceto balsamico e ciuffi di valeriana ( per la foto, in realtà, ho usato dei buonissimi germogli freschi, ma del resto, basta usare quello che si ha in casa!).

Precedente Cheesecake con ricotta di pecora, cioccolato fondente e pere Successivo Torta di pane salata svuotafrigo

Lascia un commento