bruschetta-di-pane-finger-food

Bruschetta di pane, tre veloci idee per uno dei più classici e famosi finger-food

La tradizione contadina, quella fatta dell’accontentarsi di quel che si ha, oggi spesso si rimpiange: non c’è più quella genuinità e “primordialità” dei sapori, piuttosto si é andato talmente oltre che i piatti sono diventati “messaggi subliminali” dove di concreto c’è, forse, troppo poco. Si sente, pertanto, l’esigenza di un recupero, di una rivisitazione nel rispetto delle basi di una volta.

bruschetta-di-pane-finger-food

(Clicca sulla foto per la versione in alta definizione)

La bruschetta di pane nasce nel napoletano, diversi secoli or sono, quando i contadini erano soliti fare i loro spuntini, durante le giornate di duro lavoro, abbrustolendo le fette di pane raffermo e condendole con i pomodori (l’ingrediente maggiormente prodotto nel territorio), l’olio e anche l’aglio strofinato sulla superficie. Si dice, inoltre, che il termine “bruschetta” derivi dal “brusco”, una spazzola che veniva impiegata per spazzolare il pelo dei cavalli, dalla forma e dalla ruvidezza che rievocavano proprio la fetta di pane abbrustolita.

Qui di seguito tre idee veloci e super semplici per offrirvi uno stuzzichino che soddisfi apertamente il languorino della fame poco prima di sedersi ufficialmente a tavola: olio e pepe nero, olio, peperoncino di Calabria in polvere e aglio, olio e origano fresco. Molte, anche, le versioni e dunque le ricette per fare la bruschetta di pane; il più delle volte a casa o nelle trattorie veraci (che io adoro!), si presentano alternative apparentemente semplici che, se esaltate da eccellenze del territorio, quale l’olio extravergine d’oliva, il peperoncino, l’origano ed altri condimenti di base della cucina casalinga, possono diventare notevoli pietanze.

La bruschetta di pane é anche un ottimo salva-cena, soprattutto quando non si ha tempo o voglia di preparare altri piatti; in casa spesso la riproduciamo, inclusa la versione con il pomodoro fresco condito (per lo più idea estiva, quest’ultima). Ci piace portare avanti questa tradizione familiare del concetto e della pratica di conservare sempre il pane di casa, farlo “cunzatu” o abbrustolito sulla brace (oggi, magari, usiamo anche i forni!) per fare delle buone, calde e fragranti bruschette di pane.

Una nota di chiusura: ormai la bruschetta di pane é andata ben al di là della sua semplicità, le versioni che la arricchiscono e la innovano sono tutte eccellenti e squisite idee. Infine, l’Italia intera vanta ormai questo patrimonio.

Bruschetta di pane, tre veloci idee per uno dei più classici e famosi finger-food

Ingredienti:

  • Pane di casa raffermo
  • Olio Extravergine d’oliva q.b.
  • Origano fresco, Pepe nero, Polvere di peperoncino di Calabria q.b.
  • Spicchi d’aglio da strofinare sul pane q.b.

Procedimento:

Conservate il pane raffermo per affettarlo quando dovrete fare le bruschette di pane, ogni fetta é bene farla di un centimetro abbondante, in modo che non si secchi troppo rapidamente e facilmente durante la cottura. Sulla forma dipende dalla pezzatura e dal tipo di pane scelto.

Abbrustolite delicatamente, in forno ben caldo e sulla griglia, oppure sul fuoco o, meglio, sulla brace.

Condite e servite.

Vi auguro buon appetito e se volete continuare a restare sempre aggiornati seguite L’ANGOLO DELLE PRELIBATEZZE anche su Facebook!

L' Angolo delle Prelibatezze
L' Angolo delle Prelibatezze

Questa ricetta è stata vista1548volte!

Commenti

commenti