Crea sito

Torta Tenerina

Anche oggi ho scelto un dolce “made in Italy”. La torta tenerina è infatti una torta che proviene dalle tradizioni ferraresi. In questa torta il cioccolato è il vero protagonista. Un dolce con pochissima farina e senza lievito. L’interno rimane morbido, da sciogliersi in bocca, ma sopra si forma una crosticina delicata ma croccante da creare un connubio perfetto!
Io l’ho servito, e mangiato, senza aggiungere niente, ma potete accompagnarlo a una crema inglese, a della panna montata, o a qualche amarena….

  • DifficoltàBassa
  • Porzioni6, stampo da 18″

Ingredienti

  • 200 gCioccolato fondente (io uso Callebaut)
  • 100 gBurro
  • 150 gZucchero
  • 3Uova
  • 50 gFarina 00
  • 25 gLatte (temperatura ambiente o tiepido)

Preparazione

  1. Iniziamo sciogliendo cioccolato e burro a bagnomaria. Mettiamolo da parte finché non si stemperi un pochino.

    Nel frattempo, dividiamo i tuorli dagli albumi. Montiamo i tuorli con metà dello zucchero, fino creare un composto liscio e spumoso. Potete montarli sia a mano che con le fruste. Montiamo per almeno 5 minuti.

    Versiamo il cioccolato fuso sui tuorli montati e mescoliamo con una spatola dal basso verso l’alto, incorporando delicatamente.

  2. Aggiungiamo la farina setacciata e il latte. Continuiamo a mescolare finché il composto non sarà uniforme. È fondamentale in questo passaggio che il latte non sia troppo freddo, altrimenti tenderà a indurire il composto, per l’alta presenza del cioccolato.

  3. Montiamo ora gli albumi. Lasciamoli montare qualche minuto, e quando inizieremo a vedere la prima schiumetta possiamo iniziare ad aggiungere lo zucchero. Sempre poco alla volta. Continuiamo a montare finché non saranno ben fermi.

    Incorporiamo gli albumi montati a neve al nostro composto di cioccolato. Un pò alla volta, a mano, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.

    Imburriamo la nostra tortiera o rivestiamola di carta da forno e versiamoci il nostro composto.

Cottura

  1. La torta andrà cotta a 170° per 25/30 minuti.

    È la fase cruciale per la riuscita di questo dolce. Non fraintendetemi, sarà comunque buonissima, ma se la volete tenera dentro, non dovrà cuocere troppo a lungo, ma dovrà comunque cuocere abbastanza per formarsi la crosticina fuori!

    Io l’ho controllata dopo 25 minuti e mi sembrava troppo morbida. L’ho cotta per altri 5 minuti lasciando il forno leggermente aperto, in modo da far uscire l’umidità e far abbassare la temperatura.

In più…

Le dosi per questa torta sono per uno stampo da 22 cm. Io non l’avevo e ho usato un ring del diametro di 18 cm. Ho ovviamente adattato le dosi, grazie a https://www.mikikocakedesign.com/convertitore-dosi-pesi-misure-ricette-torte-teglie.html

-Leggevo che si raccomanda di usare uno stampo apribile per questa torta, per la sua fragilità e per la facilità di rottura una volta sfornata. Io non l’ho usato, perché non avevo uno stampo a cerniera così piccolo. Ho utilizzato infatti un ring rivestito di carta forno...e ho semplicemente aspettato che fosse fredda prima di mangiarla!!!…

/ 5
Grazie per aver votato!