Riso alla cantonese

Vado matta per la cucina cinese, adoro riprodurre le varie ricette e una mia collega mi ha dato tempo fa la ricetta del riso alla cantonese buono come quello del ristorante asiatico!

Il riso alla cantonese è una delle ricette etniche più apprezzate in tutto il mondo e prepararlo a casa è molto semplice.

Il riso cantonese, è utilizzato come un sostitutivo del pane per accompagnare secondi piatti di carne o di pesce o anche come piatto unico.

Riso alla cantonese

Ingredienti:

  • 200 gr di riso basmati
  • 2 uova
  • 100 gr di prosciutto cotto a cubetti
  • 100 gr di piselli
  • Olio di arachidi
  • Sale
  • Pepe

Sciacquare il riso sotto l’acqua fredda corrente per eliminare tutto l’amido in eccesso. Mettete il riso in una pentola capiente, aggiungete l’acqua fredda e coprire. Accendete la fiamma vivace e appena l’acqua comincerà a bollire, abbassare l’intensità del fuoco e cuocere per 10 minuti senza scoprire o mescolare.

Quando il riso avrà assorbito tutta l’acqua, togliere la pentola dal fuoco e sistemare il riso in un ampio contenitore per farlo raffreddare.

In una pentola wok, versare l’olio di arachidi e scaldare bene.

In una terrina rompere le uova, sbatterle bene e versarle poi nel wok mescolando l’uovo con le bacchette di legno in modo che cuocia e che non si assembli come una frittata. (tipo uova strapazzate)

Aggiungere un pizzico di sale e una macinata di pepe, unire il prosciutto cotto tagliato a cubetti e i piselli.

Rosolare bene tutti gli ingredienti metterli da parte in  un piatto.

Nella stessa padella, aggiungere altri due cucchiai di olio di arachidi e quando sarà ben caldo, unire il riso.

Soffriggere il riso fino a quando non diventerà leggermente croccante, poi unire tutti gli altri ingredienti, mescolare bene e servire accompagnando con salsa di soia.

Precedente Risotto alla crema di asparagi Successivo Polpettone di manzo e carote