Ratatouille all’indiana

La parola ratatouille significa “rimestare”. La ratatouille era originariamente un piatto per contadini poveri, preparato in estate con verdure fresche. Gli ingredienti originari della ratatouille tradizionale sono pomodori, zucchine, peperoni, cipolle ed aglio.

La ratatouille francese può essere servita come piatto a sé stante (accompagnata da riso, patate, o semplice pane francese). Più frequentemente viene servita come contorno.

Ricette simili esistono anche nella cucina italiana, in particolare la somiglianza è evidente con la caponata e la peperonata.

Ho voluto arricchire le verdure con le spezie tipiche della cucina indiana. Il risultato è un ottimo e fresco piatto da consumare con del profumatissimo riso basmati bollito.

L’aroma delle spezie si spargerà per tutta la cucina!!!!


Ratatouille all’indiana

Ingredienti

  • 1 melanzana piccola
  • 1 zucchina
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 2 cipollotti
  • 1 carota
  • 4 pomodori
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiaini curcuma in polvere
  • 1/2 cucchiaino coriandolo in polvere
  • 1/2 cucchiaino peperoncino in polvere
  • 1 cucchiaino semi di cumino
  • 2 chiodi di garofano
  • 1/2 cucchiaino cardamomo in polvere
  • sale, pepe
  • olio d’oliva

lavare le verdure, tagliarle a pezzetti delle stesse dimensioni.

Tritare finemente il cipollotto, lo spicchio d’aglio e la carota e farli apassire in un tegame con un filo d’olio.

Aggiungere la curcuma e far rosolare un po’, bagnare con due cucchiai d’acqua. Quando sarà evaporata, aggiungere le altre spezie e mescolare bene.

Mettere nel tegame la polpa dei pomodori e cuocere per qualche minuto; salare e unire tutte le altre verdure.

Cuocere a fuoco moderato a tegame coperto per circa 20 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Servire calda o tiepida accompagnata con riso basmati bollito.

Precedente Pasta con ceci e cozze Successivo Rose di mele