Insalata zingara

…..perché un po’ zingara lo sono, ma il merito e un ringraziamento va ad Ailen (una vera Sinta) che ha condiviso la ricetta della sua Insalata zingara con me 😍

Ho iniziato la mia professione di operatrice sociale lavorando nei campi che ospitano…o meglio dovrei dire ospitavano Rom e Sinti.
Non racconterò nulla della mia esperienza…ma condivido volentieri la ricetta di una delle migliori insalate che io abbia mai mangiato in vita mia….
Non ci sono dosi e quantità, tutto è a occhio e a piacere personale….
L’ingrediente principale è  il tarassaco, o denti di cane, o denti di leone o radicchio selvatico, che cresce spontaneo sui prati.
Qui in Alto Adige è usanza raccoglierlo e consumarlo crudo in insalata o cotto in padella con aglio, sale e pepe.
.
PicsArt_03-13-09.22.22

Insalata zingara

Ingredienti
  • Tarassaco
  • 2 Uova
  • 4 Patate medie
  • 100 gr speck o pancetta
  • Sale e pepe
  • Olio e aceto
Lessare le patate e cuocere le uova sode.
Far raffreddare entrambi e tagliarli a fettine.
Tagliare lo speck sottili e saltarlo in padella.
In una ciotola raccogliere tutti gli ingredienti e condirli con abbondante aceto, sale, pepe e olio.

Precedente Torta di carote mandorle e avena Successivo Spinacine