Crea sito

Zeppole napoletane con le patate

Come ho già avuto modo di dire sapete che sono marchigiana ma la mia cucina ha importanti influenze napoletane grazie alla famiglia che ho acquisito.
E secondo voi potevo trovare una famiglia che non cucinava come se non ci fosse un domani??
Bene, oggi vi presento le zeppole di nonno Enzo, mio suocero, che negli anni ci ha sempre deliziato con le sue fantastiche ciambelle!!
Quindi apro il libro delle ricette e penso… vabbè ne farò metà dose… ma subito il diavoletto del grasso e del fritto mi tenta e faccio la dose “sagra di paese” e per incanto mi sono trovata invasa da zeppole!!
Sono super morbide e soffici, vale proprio la pena farle!

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione2 Ore
  • Tempo di riposo1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni25
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

La dose che vi scriverò è metà di quella che vedrete nelle foto.
  • 500 gPatate
  • 500 gFarina
  • pizzichiSale
  • 50 gBurro
  • 50 gZucchero
  • Mezzo bicchiereStrega liquore
  • 1 confezioneLievito di birra fresco
  • 1 bustinaVanillina
  • 1/2buccia limone bio
  • 2Uova
  • tazze da caffèAcqua

Preparazione

  1. lessare le patate e passarle con lo schiacciapatate, l’acqua leggermente salata.

  2. far intiepidire le patate e cominciare ad impastare, io ho usato la planetaria ma si può fare tranquillamente a mano.

    Sciogliere il lievito di birra in una tazzina di acqua tiepida, sciogliere il burro e aggiungere tutti gli ingredienti in lista.

  3. Impastare per alcuni minuti, l’impasto deve essere morbido ma non appiccicoso.

    nb: in base alla qualità delle patate gestire la farina. Con patate più acquose potreste aggiungere altra farina, regolarsi a tatto.

  4. Cominciare subito a formare le zeppole, fare dei filoncini come quando facciamo gli gnocchi..

  5. fare delle strisce e chiuderle a formare un ovale o fare un piccolo incrocio.

  6. stendere le zeppole su un panno infarinato e coprire per la lievitazione.

  7. dopo circa un’ora e mezza friggere in abbondante olio, attenzione alla temperatura, troppo alta si rischia di farle colorare troppo all’esterno e lasciarle crude dentro.

  8. asciugare in carta assorbente

  9. passare subito la zeppola nello zucchero.

  10. sono ottime da mangiare calde ma anche fredde sono il top!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.