Crea sito

Crescia di Pasqua marchigiana

Ed eccoci arrivati alla Santa Pasqua, decisamente insolita ma ci siamo arrivati..
Generalmente ogni anno, dato che siamo sempre ospiti da parenti, preparo quantità industriali di ogni ben di Dio…
Quest’anno #restiamoacasa e cerco di limitarmi… no non è vero, ma intanto lo scrivo 😂😂
Come tutti ho molto tempo a disposizione e per la prima volta ho provato a fare la crescia di Pasqua marchigiana, delle Marche del nord in realtà perché ad Ascoli, la mia città, si fa diversamente.
Mi sono messa alla ricerca della migliore ricetta.. ne ho messe 3 o 4 a confronto e, come al solito ho fatto un mix!
Nella mia versione ho ridotto un po’ la quantità di lievito e aggiunto farina manitoba per la lunga lievitazione.
Ne ho fatte due piccole anziché una grande.. devo dire test superato alla grande!
Sono molto soddisfatta 😍🐣😍
Già affettata e assaggiata, la morte sua è con del bel salame nostrano a fette e un bel bicchiere di vino 🍷 come tradizione popolare vuole!
Auguri a tutti una buona Pasqua

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina 00
  • 200 gFarina Manitoba
  • 75 gLievito di birra fresco
  • 4Uova
  • q.b.Sale (due cucchiaini circa)
  • 1/2 bicchiereLatte
  • 50 gParmigiano Reggiano DOP (grattugiato)
  • 100 gEmmenthal (da fare a tocchetti)
  • 70 gPecorino romano (grattugiato)
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 100 gBurro
  • q.b.Pepe nero

Preparazione

  1. mettere tutti gli ingredienti nella planetaria e impastare con il gancio a spirale o sennò fare la fontana e impastare a mano.

    Sciogliere il lievito nel latte tiepido.

  2. Si consiglia di fare una sola crescia ma io avevo l’esigenza di farne due.

    Disporre l’impasto nelle teglie che devono essere alte tipo ciotole.

    Se le avete basse alzare i lati con della carta forno.

  3. Dopo aver messo l’impasto nelle teglie imburrate e infarinate, infilare dei pezzetti di emmenthal sopra.

  4. Coprire le ciotole con un canovaccio e una coperta, o mettere dentro al forno spento.

    La lievitazione è molto lunga, ci vogliono circa 6/7 ore e, altro consiglio se volete diminuire la quantità di lievito di birra, allungate la lievitazione.

  5. Cuocere a 140° per 1 ora

  6. Non vi resta che gustarla e Buona Pasqua.

3,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.