Crea sito

Muffuletta Palermitana

La muffuletta o muffoletta è un piatto tipico di Palermo che viene preparato solitamente a colazione in occasione della Festa dei Morti il 2 novembre.

È un panino morbido ricoperto di semi di sesamo e può essere “schietta” o “maritata“. Nel primo caso, viene condita con olio, origano, caciocavallo e sarde, invece nella versione maritata, viene condita con della ricotta.

La muffuletta (solitamente un po’ più piccola) viene usata anche per la realizzazione di due panini Siciliani: Il panino con la milza e per il panino con le panelle.

  • DifficoltàMedio
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10 muffulette
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la Muffuletta

  • 500 gFarina Manitoba (Molino Chiavazza)
  • 500 gFarina di grano duro (Molino Chiavazza)
  • 20 gLievito di birra
  • 10 gMalto (Per panificazione)
  • 500 mlAcqua
  • 1 cucchiaioMiele
  • 1 bicchiereOlio extravergine d’oliva
  • 1Albume
  • 20 gSale
  • q.b.Semi di sesamo
  • q.b.Amore e Passione

Per la Muffuletta “Schietta”

  • 1 filoOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Caciocavallo (Semi stagionato grattuggiato a fili)
  • q.b.Sarde sotto sale (O acciughe sott’olio)
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Per la Muffuletta “Maritata”

  • q.b.Ricotta fresca

Preparazione

Preprazione delle Muffulette

  1. Per cominciare scaldate 200 ml d’acqua, una volta che sarà calda, aggiungete il lievito di bitta e mescolate, fin quando questo non si sarà sciolto completamente.

    Nel frattempo prendete una planetaria e versate metà della farina manitoba e metà della farina di grano duro, poi unite il lievito e iniziate a mescolare (usando la foglia), quindi aggiungete un cucchiaio di miele e continuate a girare, aggiungendo per ultimo il sale. Mescolate ancora per circa un minuto ed aggiungete il resto delle farine che vi sono avanzate.

    Continuate a mescolare fin quando l’impasto non si avvolerà su se stesso (si incorda), quindi sostituite la foglia con il gancio ed impastate per 10 minuti a bassa velocità, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo e che si stacca dalle pareti.

    A questo punto versate l’impasto su una base di legno infarinata, impastate e formate una palla, che porrete in una ciotola una d’olio e lasciate lievitare l’impasto per circa 2 ore dentro il forno spento, ma con la luce accesa.

    Trascorso il tempo della lievitazione, dividete l’impasto in porzioni di 100 g circa, dategli una forma tonda e ponete i panini (ben distanziati) in una teglia ricoperta da carta da forno e fate lievitare ancora nel forno per mezz’ora.

    Ora  spennellate la superficie dei panini con dell’albume d’uovo e cospargeteli con i semi di sesamo.

    Infine cuocete i panino nel forno preriscaldato a 200° C per 15-20 minuti.

Preprazione del Condimento

  1. Intanto preparate il condimento per farcire i vostri panini… quindi prendete un piatto e versate l’olio d’oliva, un pizzico di sale e pepe, una spolverata d’origano e tagliate le sarde a pezzettini.

  2. Una volta che i panini saranno cotti, tagliateli a metà, passate la parte interna (a gusto potete fare tutte e due le superfici o solo la superficie inferiore) nell’olio aromatizzato e concludete cospargendo con una spolverata di caciocavallo grattugiato a fili.

    SUGGERIMENTO: Nella versione della muffuletta “schietta”, si possono aggiungere a piacere anche delle fettine di pomodoro.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.