Crea sito

Il pane del Venerdì Santo

Questo è il PANE che amo preparare il giorno del VENERDÌ SANTO, da accompagnare con un bicchiere di vino rosso e con cibi in cui sia rigorosamente assente la presenza di ogni tipo di carne!

Pane del Venerdì Santo by Dieta Mediterranea
  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni8 panini
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 350 gSemola di grano duro rimacinata (Molino Chiavazza)
  • 150 gFarina 00 (Molino Chiavazza)
  • 325 gAcqua
  • 10 gLievito di birra fresco
  • 1 cucchiainoMiele
  • 1 cucchiainoOlio extravergine d’oliva
  • 15 gSale
  • q.b.Amore e Passione

Preparazione

  1. Per cominciare versate le farine in una ciotola, dopo prendete una ciotola più piccola e sciogliete il lievito con un cucchiaino di miele e 50 g. dell’acqua pesata precedentemente, quindi mescolate per bene, fin quando il lievito non si sarà sciolto del tutto e versate sulla farina.

    A questo punto girate il composto, il sale, aggiungete l’olio e pian piano versate il resto dell’acqua, quindi continuate ad impastare, fin quando non avrete amalgamato per bene tutti gli ingredienti, aiutandovi aggiungendo un po’ di farina sulla ciotola e sulle mani, così da aiutarvi ad impastare meglio.

    Dopo un po’ trasferite l’impasto su una spianatoia ben infarinata e continuate ad impastare per altri 10-15 minuti circa, aggiungendo ancora un poco d’acqua, nel caso la pasta risulti troppo compatta.

    Se impastate la pasta con le mani, premete i palmi nella pasta, spingendo leggermente in avanti, così da attivare il glutine, quindi continuate ad impastare in questo modo fin quando la pasta non diventa leggermente elastica. Procedete quindi piegando l’impasto in due e premete in avanti con i palmi delle mani per appiattirla, poi girala leggermente, piegala a metà e spingete di nuovo con i palmi fin quando non saranno trascorsi 10 minuti o fin quando la pasta non risulterà senza grumi, ma appiccicosa e ben elastica.

  2. A questo punto formate una palla, riponetela nella ciotola ben infarinata, incidete un taglio a croce e coprite la ciotola con un canovaccio leggermente umido, quindi fate lievitare per 2 ore nella parte bassa del forno con la luce accesa.

  3. Trascorse le 2 ore, prendete la pasta, ricavatene dei panetti di egual peso e dategli la forma che più preferite, quindi incidete su ogni panino una croce, poneteli su teglia o una leccarda coperta da carta forno e fate riposare per un’altra mezz’ora.

    Trascorso il tempo, cospargeteli con un po’ di farina ed infornate.

Adesso finalmente è arrivato il momento di infornare, ma prima vi svelo un piccolo trucchetto…

  1. Per far venire il pane croccante fuori e morbido dentro, è importante che la cottura avvenga ad una temperatura ottimale in un ambiente umido.

    Per farlo, dapprima portate il forno (elettrico) alla massima temperatura, poi portatelo a 200° ed infornate il pane nella parte centrale del forno. Nel frattempo, nella parte bassa del forno, ponete un contenitore (ovviamente adatto alle cotture in forno) con dell’acqua al suo interno e fate cuocere per 25/30 minuti circa. Gli ultimi 5 minuti girate il pane a testa in giù, così da far dorare la parte inferiore.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.