Crea sito

SfornArte

Iniziamo una nuova collaborazione con una azienda Italiana 

SfornArte è una azienda moderna che ha scelto di investire in un prodotto dalle radici antiche, ma con una grande forza innovativa che guarda al meglio delle qualità produttive.
La “pizza sbagliata” di SfornArte nasce dopo un accurato percorso di studi di settore e approfondimenti di mercato, effettuato per individuare le richieste e i gusti dei consumatori abituali, ma anche degli amanti gourmet che amano la tradizione apprezzando la voglia di innovare.

La “pizza sbagliata” s’inserisce dunque in un mercato composto da consumatori che non solo ricercano la soddisfazione del palato, ma sono nel contempo anche molto attenti agli aspetti nutrizionali e alla bontà delle materie prime.

L’uso di farine eccellenti, dei cereali e macinazione integrale, di olio extra vergine e la totale assenza di conservanti o altri componenti che influiscano sul gusto finale del prodotto è alla base di tutte le scelte produttive della nostra azienda, che su questi elementi ha deciso di fondare il proprio nome: SfornArte. Per questo investiamo nella qualità, quella del personale, delle materie prime e dei processi produttivi e distributivi.

Grazie alle molte partnership che abbiamo stretto con la Grande Distribuzione [GDO], siamo oggi in grado di offrire il nostro prodotto a un pubblico sempre più ampio, con un piano distributivo in espansione che, semplicemente, cresce grazie alla bontà stessa del prodotto.

La scelta operata da SfornArte è dunque un connubio ideale di investimenti e ricerca che puntano alla qualità e all’eccellenza, col preciso e dichiarato intento di arrivare sul mercato con un prodotto innovativo, competitivo e accessibile, e altamente apprezzabile per le sue qualità di sapore, freschezza e salubrità.

LA PIZZA SBAGLIATA

La “Pinsa” prende il suo nome dal verbo latino “pinsere” che vuol dire allungare, stendere. Per questo la sua forma è tipicamente allungata con le estremità tonde, una caratteristica che la identifica sin dai tempi dell’antica Roma. SfornArte, nel pieno rispetto del disciplinare di produzione della Pinsa Romana, ne produce ben cinque varietà.

Nel solco dell’antica tradizione romana per la produzione della pinsa, e ispirandosi alla maestria dei migliori fornai, SfornArte ha elaborato per voi una ricetta unica.

La “Pizza sbagliata” conserva l’aspetto tipicamente irregolare, caratterizzato da ampie bolle superficiali, dorate e croccanti, e da un interno leggerissimo, grazie al sapiente bilanciamento degli ingredienti.

La “Pizza sbagliata” è quindi una denominazione originale che deriva dall’incrocio della ricetta originale con altre farine, per dare vita a declinazioni nuove di un prodotto antico, con gusti unici e sempre di eccellente qualità, e ne identifica la provenienza esclusiva SfornArte.

La Bianca

La versione classica preparata con una miscela precisa di farine composte da frumento, soia e riso. La potete guarnire in superficie o farcire internamente sia con condimenti salati come affettati (prosciutti, salame), formaggi, verdure o sottaceti, sia con il dolce del miele, delle conserve di frutta o della cioccolata, sia fondente che al latte. E’ quindi estremamente versatile e si presta a moltissime combinazioni, esaltando sempre al meglio il gusto di ogni accostamento.

La Rossa

La versione, come dice il nome, condita con salsa di pomodoro italiano e olio d’oliva extra vergine. Anche in questo caso potete guarnirla aggiungendo, ad esempio, mozzarella e acciughe o prosciutto cotto o, in breve, tutto quello che vi piace. Scoprirete una “Pizza sbagliata” sempre gustosa e molto versatile, con la quale sperimentare stuzzicanti combinazioni di sapori.

L’Integrale

Realizzata aggiungendo una parte di farina integrale selezionata che conferisce ulteriore friabilità ed un aroma rustico e speciale. Ricca di fibre grazie alla naturale presenza di crusca, è un alimento davvero completo e sano. Basterà aggiungere il vostro condimento preferito, dolce o salato. Oppure consumatela così com’è, o se vi piace, aggiungendo solo un filo d’olio extra vergine.

Al Farro

Con l’aggiunta del farro in fiocchi in superficie la “PIzza sbagliata” diventa ancora più gustosa, unendo la croccantezza dei fiocchi di farro al sapore unico, caratteristico della nostra “Pizza sbagliata”. Il Farro è il frumento più antico e possiede un alto contenuto di proteine vegetali, fibre e ha nel contempo un apporto calorico contenuto con vitamine A, B2 e B3. Un connubio ideale di gusto e salute.

Ai 5 Cereali

Unendo i cereali all’impasto si ottiene una “Pizza sbagliata” dalla grande personalità, con caratteristiche organolettiche particolarmente gustose e ricche di profumi. I valori nutrizionali sono conservati grazie al tipo di lavorazione integrale, che quindi conserva tutte le parti dei chicchi arricchendo la”Pizza sbagliata” con preziose fibre di alta qualità.

 

LE PANATURE

Le Panature SfornArte sono il frutto di una accurata selezione delle materie prime.

Sia che tu voglia esaltare il sapore della classica cotoletta o presentare una tempura a regola d’arte, le nostre panature ti garantiscono sempre un risultato eccellente.

La varietà e la qualità delle panature SfornArte ti permettono di realizzare tantissime ricette, sempre gustose e fragranti.

Le nostre panature sono tutte versatili. Provale anche in forno, per un gusto unico e leggero!

Panatura Croccante

La classica panatura dorata, ideale per i fritti all’italiana come supplì e arancini, ma anche per una cotoletta croccante e appetitosa.

Prova questa ricetta, Arancini con ragù, mozzarella e pomodoro:
Bolli il riso, scolalo e mettilo a raffreddare. Rosola la carne macinata con cipolla e aglio finché sarà ben dorata da tutti i lati. Sala, aggiungi il concentrato di pomodoro stemperato in acqua e cuoci per 30 minuti a fuoco medio basso. Metti da parte e lascia raffreddare. Nel frattempo, condisci il riso con le uova sbattute, formaggio grattugiato, sale, pepe e 100g di pangrattato, mescolando per bene. Preleva una abbondante dose di composto e stendilo sul palmo della mano. Farcisci con un cucchiaio di ripieno, unendo ragù e mozzarella, e richiudi con altro composto di riso, dando una forma sferica o appuntita (a seconda dei gusti) e sigillando bene il ripieno. Procedi allo stesso modo fino ad esaurimento degli ingredienti. Passa gli arancini in uovo sbattuto e poi nella nostra “Panatura Croccante”, quindi adagiali delicatamente nell’olio bollente. Quando saranno dorati su tutta la superficie, scola per bene dall’olio e servi ben caldo su carta grezza. Buon appetito!

Panatura Saporita

Una versione ricca di profumi, arricchita con prezzemolo e pepe, che ti consente di realizzare piatti ricchi di sapore. Ideale con il pesce e le verdure.

Prova questa ricetta, le Barchette di Pomodori verdi ai profumi dell’orto:
Lava accuratamente 8 pomodori verdi e tagliali a metà per la loro lunghezza, svuotali dalla polpa e conservali, eliminando i semi, e asciugali con carta cucina. Trita in un mixer 50 gr. di pinoli, un mazzetto di origano, timo, erba cipollina, basilico e impasta il tutto con la polpa aggiungendo un pizzico di sale e pepe. Farcisci i pomodori con l’impasto ottenuto, aggiungi uno strato di pecorino grattugiato o a scaglie e per ultimo uno strato di “Panatura Saporita”. Passa un filo d‘olio d’oliva e inforna per almeno 15 minuti a 200°. Un piatto veloce e gustoso, ideale anche per l’estate!

Panatura Integrale

Solo farina integrale di grano tenero e sale per una panatura dal carattere rustico e salutare.

Prova questa ricetta, Alici alla Silvana:
Pulite le alici asportando la testa e le interiora (e se sono grandi anche le spine). Ungete una teglia bassa e larga o usate della cartaforno. Disponete le alici nella teglia alternando uno strato di acciughe, uno di prezzemolo e aglio tritati e uno di pomodori pelati tagliati a pezzetti e spolverati di “Panatura Integrale” SfornArte. Aggiungete un filo d’olio su ogni alice. Salate leggermente ogni strato. Cuocete in forno a 180° per circa 20 min. Non appena diventano dorate mettete la teglia fuori dal forno. Condite con un filo di olio crudo e servite con fettine di limone. Questo piatto è ottimo anche freddo!

Pastella Tempura

Per un fritto dorato, leggero e croccante. Ricreate con facilità la tipica frittura in stile giapponese!

Prova questa ricetta, Tempura di Verdure:
Prendete delle verdure fresche, lavatele e asciugatele bene e fatele a strisce spesse circa 1 cm o meno (carote, patate, zucchine, melanzane, peperoni, fagiolini o dei broccoli divisi in fiori non troppo grandi), riponetele in frigo per almeno un’ora. In un recipiente mettere 100 ml di acqua gassata o birra, ben ghiacciate, ed aggiungere 100 gr di pastella per fritti a tempura e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e lasciate riposare il tutto per circa 10 minuti in frigorifero. Portate a bollore l’olio di semi nella vostra padella per friggere e dopo aver passato ogni pezzo nella pastella immergetelo nell’olio bollente. Appena si inzia a dorare toglietelo subito dall’olio e asciugatelo bene con carta da cucina. Accompagnate il fritto con salsa di soia dolce mentre è ancora ben caldo.

www.sfornArte.it

 

Pubblicato da lacuocatascabile1

Voglio mangiare solo cose...buone...vi propongo ricettine veloci, semplici e della cucina di casa, tradizioni, sapori e profumi che riportano alla mia infanzia... al profumo di sugo che si sentiva per la casa...quello dell'arrosto a casa dei nonni... profumi che restano impressi nella mente...e che ognuno di noi ricorda,... Master chef lasciamolo agli altri!!