Pasta alla Gricia

Voglio parlarvi della Gricia, un piatto antico, preparato con pochi e semplici ingredienti.  I pastori nei periodi di transumanza portavano con se principalmente formaggio pecorino, pasta secca, strutto e guanciale. Prodotti che  non si deterioravano facilmente,  i quali uniti sapientemente davano vita alla famosa pasta alla Gricia, un punto fermo della cucina Romana.

Ogni ristoratore a Roma serve nel suo ristorante la pasta alla Gricia ma la si trova più facilmente sulle tavole di tutti i Romani per il suo modo veloce di essere preparata.

La pasta alla Gricia è l’antenata della pasta all’Amatriciana che venne creata a metà dell’800 con l’aggiunta del pomodoro da un cuoco di Amatrice venuto a Roma. Tornato a casa volle provare a preparare  questo piatto semplice e gustoso ma con un ” qualcosa in più… il pomodoro”

 

 

 

Gricia

 

Ingredienti per quattro persone:

500 g di pasta secca ( spaghetti)

300 g di guanciale stagionato

Pecorino Romano

Olio extravergine di oliva

Pepe

Tagliamo il guanciale a strisce  sottili, in una padella antiaderente versiamo pochissimo olio di oliva extravergine  uniamo il guanciale e lasciamo soffriggere.

Il guanciale rilascerà tutta la sua parte grassa, che sarà il principale condimento della pasta,  non lasciamolo però seccare troppo.

Nel frattempo avremo messo a bollire una pentola di acqua con del sale. Cuociamo gli spaghetti e li scoliamo al dente. Li versiamo nella padella insieme al guanciale, mantechiamo a fiamma media per qualche attimo mescolando velocemente la pasta cercando di far uscire l’amido che legherà il tutto. Potete aiutarvi con un po di acqua di cottura. Serviamo con del pecorino fresco e del pepe macinato al momento.

 

PASTA, Primi ,

Informazioni su lacuocatascabile1

Voglio mangiare solo cose...buone...vi propongo ricettine veloci, semplici e della cucina di casa, tradizioni, sapori e profumi che riportano alla mia infanzia... al profumo di sugo che si sentiva per la casa...quello dell'arrosto a casa dei nonni... profumi che restano impressi nella mente...e che ognuno di noi ricorda,... Master chef lasciamolo agli altri!!

Precedente Zucca alla piastra Successivo Risotto al Taleggio e Pesto