Finta trippa al sugo

La finta trippa al sugo un secondo alternativo e un modo diverso per portare in tavola le uova.

Questa è una sorta di frittata travestita ed insaporita per stupire i nostri ospiti, e soprattutto i bambini che con del pane fresco apprezzeranno molto fare la “scarpetta” ma diciamola tutta… non solo i bambini anche i grandi saranno felici di fare la ” scarpetta”, anche se il galateo dice che non è buona educazione farla e bla bla bla… ma sono sicura che poi alla fine di fronte ad  un buon piatto,  del buon sugo, buon formaggio e con del pane fresco croccante, la “scarpetta”  la facciamo tutti.

Ingredienti per quattro persone:

6 uova medie

40 g di parmigiano

Pecorino stagionato

1 pizzico di pepe

1 spicchio di aglio

Olio extravergine di oliva

Passata di pomodoro

Origano

Salvia

Sale

Pepe

Iniziamo preparando una frittata con le uova, il parmigiano, un pizzico di sale e del pepe macinato fresco. possiamo preparare questa frittata al forno oppure in una padella capiente ed antiaderente.

Se vogliamo prepararla al forno basterà amalgamare tutti gli ingredienti e versarli in una teglia da forno unta leggermente con dell’olio extravergine di oliva.

La cuoceremo a 150 gradi per 10 minuti, mentre se si vuole preparare in padella procederemo come al solito.

Una volta pronta la frittata o finta trippa la taglieremo a listarelle  inregolari come se fosse una e vera trippa e la lasceremo da parte.

Prepariamo ora il nostro sugo.  In una pentola versiamo qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva e lo spicchio di aglio con la buccia.

Lasciamo soffriggere leggermente e aggiungiamo 200 g di polpa di pomodoro qualche foglia di salvia e un pizzico di origano, aggiustiamo di sale e lasciamo cuocere.

Una volta pronto il sugo aggiungiamo la finta trippa e lasciamo insaporire per qualche minuto.

Serviamo la finta trippa con del pecorino grattugiato fresco.

 

Secondi ,

Informazioni su lacuocatascabile1

Voglio mangiare solo cose...buone...vi propongo ricettine veloci, semplici e della cucina di casa, tradizioni, sapori e profumi che riportano alla mia infanzia... al profumo di sugo che si sentiva per la casa...quello dell'arrosto a casa dei nonni... profumi che restano impressi nella mente...e che ognuno di noi ricorda,... Master chef lasciamolo agli altri!!

Precedente Ciambella dei bambini Successivo Gnocchi di patate con costine di maiale