Canederli con cinghiale

Oggi ho voluto provare a fare i Canederli, un piatto della cucina contadina di altri tempi, tramandata come piatto tipico del Trentino. I Canederli sono un impasto base di pane raffermo che ogni regione aromatizza in modo diverso, si può aggiungere speck, pezzetti di formaggio stagionato o addirittura si possono fare dolci. Di solito questi gnocchi di pane vengono accompagnati da un succulento spezzatino in umido, capriolo, cervo, ma anche con verdure stufate o lasciati cuocere semplicemente in un buon brodo di carne. Oggi proviamo la mia versione, dato che il bello di questo piatto è che si può cambiare la ricetta a seconda dei gusti dei commensali.

Ingredienti per 4 persone:

300 gr di pane raffermo

1 scalogno

4 uova

100 gr di parmigiano

200 ml di latte

100 gr  di pane grattugiato ( io ho usato la Panatura Saporita di SfornArte )

1 kg di spezzatino di cinghiale

300 gr di passata di pomodoro

200 gr di farina

1 gambo di sedano

3 carote

1 cipolla piccola

100 ml di vino bianco secco

Olio extravergine di oliva

2 foglie di alloro

1 litro di brodo vegetale

Sale

Pepe

Peperoncino

Prepariamo lo spezzatino di cinghiale dato che ha un maggior tempo di cottura.

Mettiamo nella pentola a pressione qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva la cipolla tritata, carote e sedano a cubetti e lo spezzatino. Lasciamo cuocere senza coperchio per  qualche minuto e sfumiamo con il vino. Appena il vino sarà evaporato aggiungiamo nella pentola il passato di  pomodoro, le  foglie di alloro, sale, pepe e peperoncino. Uniamo anche anche qualche bicchiere di acqua fino a raggiungere il livello consigliato della vostra pentola a pressione,. Mettete il coperchio e procedete alla cottura dello spezzatino.

Ora mettiamo in ammollo nel latte il pane raffermo in una ciotola. Puliamo lo scalogno e lo tritiamo finemente.  In una piccola padellina friggiamo lo scalogno in poco olio.

Trasferiamo il pane strizzato dal latte in una ciotola, uniamo lo scalogno con il suo olio, le uova leggermente sbattute, il parmigiano aggiustate di sale e pepe ed amalgamate tutti gli ingredienti molto bene,  potete aiutarvi con le mani.

Piano Piano aggiungo il pane grattugiato per dare una buona consistenza all’impasto, che dovrà essere bello compatto ma non durissimo.

  

Preparo I Canederli dando la tipica Forma li passo leggermente nella farina. Intanto porto a bollore  il brodo.

Spengo e controllo lo spezzatino.

Appena il brodo bolle metto i Canederli delicatamente nella pentola, mi raccoamndo  pochi per volta,  li lascio cuocere 10 minuti. Servo i Canedereli con lo spezzatino di cinghiale ed il suo sugo di cottura.

Io ho usato la  Panatura Saporita SfornArte perché contiene estratti di curcuma, paprika e prezzemolo che donano un gusto ancora più particolare a questo piatto.

I prodotti SfornArte potete trovarli nei supermercati.

WWW.SFORNARTE.IT

 

Precedente Stella di polenta Successivo Mug cake all'arancia e cannella