Crea sito

Frittelle di cavolfiore patate e scamorza

Le frittelle di cavolfiore patate e scamorza sono un gustosissimo contorno o antipasto, da presentare in tavola calde e appena fritte..la scamorza filante al loro interno sarà una goduria per il palato!

Certo, i fritti non fanno bene, ma, come per tutte le cose, basta non esagerare: gustate di tanto in tanto soddisferanno il vostro palato e il vostro stomaco..oltre che, ovviamente, la vostra voglia di qualcosa di buono! In ogni caso, se proprio volete evitare la frittura, potete preparare queste frittelle al forno, oppure provare I BOCCONCINI LIGHT DI CAVOLFIORE E RICOTTA CON SEMI DI SESAMO , altro contorno buonissimo, ma con molte meno calorie!

Tra l’altro, siamo in piena stagione di cavolfiori..quindi perchè non utilizzarli per tante gustose preparazioni? I cavolfiori sono buonissimi fatti in mille modi..figuriamoci fritti! Associati poi alla patata e alla scamorza filante sono la fine del mondo!

Preparare le frittelle di cavolfiore patate e scamorza è molto semplice! Passiamo subito alla ricetta!

Seguimi anche su Facebook –  Google+ –  Twitter –  Pinterest – Instagram 

Iscriviti alla Newsletter

Indirizzo Email *

N.B. RICORDATI DI CONFERMARE L’ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER NELLA TUA EMAIL!

frittelle di cavolfiore patate e scamorza

Frittelle di cavolfiore patate e scamorza

Ingredienti:

  • 200 gr di cavolfiore già pulito (peso a crudo)
  • 200 gr di patate già pulite (peso a crudo)
  • 70 gr di scamorza a dadini
  • 2-3 cucchiai di pecorino romano grattugiato (o parmigiano)
  • 1 uovo
  • sale, pepe
  • olio di semi di girasole per friggere

Procedimento:

Per preparare le frittelle di cavolfiore patate e scamorza, dovete prima di tutto lessare il cavolfiore e le patate. Pelate le patate, tagliatele a dadini non troppo piccoli e mettetele in un tegame con acqua fredda. Portate a bollore l’acqua. Nel frattempo pulite il cavolfiore, tagliando le cimette. Tagliate in due o in 4 le cime più grosse in modo da velocizzare la cottura. Sciacquatele sotto l’acqua fredda e, non appena l’acqua con le patate bolle, versate anche le cime di cavolfiore nell’acqua e fate cuocere finchè non diventeranno tenere. Non è necessario salare l’acqua, visto che il sale lo metterete nel condimento delle frittelle. Scolate e lasciate raffreddare.

Una volta freddi, mettete il cavolfiore e le patate in una ciotola, schiacciateli leggermente con una forchetta e poi aggiungete gli altri ingredienti: unite il pecorino (o il parmigiano), l’uovo, il sale, una spolverata di pepe e la scamorza tagliata a dadini.

Mettete a scaldare l’olio di semi di girasole in una padella (possibilmente dal fondo pesante) e quando sarà ben caldo, aiutandovi con un cucchiaio, formate piccoli mucchietti di composto nell’olio. Friggetene poche per volta a fuoco moderato. Una volta nell’olio, aspettate un minuto o due prima di girare le vostre frittelle di cavolfiore patate e scamorza, perchè altrimenti rischiereste di romperle e sfaldarle. Fatele dorare da entrambi i lati e poi scolatele e poggiatele su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Bene, le vostre frittelle di cavolfiore patate e scamorza sono pronte per essere gustate calde e fumanti in tutta la loro bontà!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.