Crea sito

Crab cakes – polpette di polpa di granchio

Le crab cakes (letteralmente tortine di granchio) sono delle gustosissime e sfiziose polpette di surimi, che si preparano in pochi minuti e sono uno stuzzichino perfetto per piccole e grandi occasioni, ma sono ideali anche da inserire in un menù di pesce facile ed economico, insieme, magari alle polpette di zucchine e gamberi o alle polpette di merluzzo e patate.

Queste polpettine di granchio hanno origine americane e, in una versione più raffinata, la torta di polpa di granchio è presente in quasi tutti i ristoranti del Maryland, sulla costa atlantica americana.

La versione delle polpette di polpa di granchio che vi propongo è una versione più semplice e “povera”: per la preparazione delle crab cakes ho utilizzato il surimi, i bastoncini di “polpa di granchio”, che si trovano facilmente nel banco frigo e nel reparto surgelati: certo, di polpa di granchio vera e propria non si può parlare, ma è un alimento che ogni tanto lo si può usare per preparare degli stuzzichini sfiziosi, come queste polpettine che non sono altro delle crocchette di granchio, che vengono impanate e poi fritte. In realtà, potete preparare le polpette di surimi anche al forno: in fondo al procedimento, vi metterò anche questa versione più leggera.

Per queste polpettine ho preso spunto dalla ricetta della Parodi, io ve le propongo con piccole modifiche che ho apportato per adattarle ai miei gusti!
Bene, adesso passiamo alla ricetta e vediamo insieme come si preparano le crab cakes! Non perdetevi le mie raccolte di antipasti facili di pesce e di polpette per tutti i gusti!

Seguimi anche su FacebookInstagram – Twitter –  Pinterest 
TORNA ALLA HOME.

crab cakes
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaAmericana

Ingredienti

  • 250 gsurimi (fresco o surgelato)
  • 40 gcipolla bianca
  • 1 cucchiaiomaionese
  • 1 ramettoprezzemolo tritato
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.farina 00
  • 2uova
  • q.b.pangrattato
  • q.b.olio di semi di girasole
  • 3 cucchiaiacqua

Strumenti

  • Frullatore / Mixer
  • Padella
  • Schiumarola
  • Carta paglia

Preparazione delle crab cakes

Vediamo insieme come si preparano queste gustosissime polpette di surimi impanate e fritte!

Se utilizzate il surimi del banco frigo, potete procedere direttamente alla ricetta; se, invece, utilizzate quelli surgelati, fateli scongelare completamente prima di utilizzarli. Per velocizzare questa operazione, togliete le cartine di plastica che li avvolgono, metteteli in una ciotola di vetro o di plastica (adatta per il microonde) e scongelateli per circa 1 minuto alla potenza minima o in funzione defrost.
  1. Mettete in un frullatore i bastoncini di surimi e frullate fino a che non avrete ottenuto una poltiglia.

    Aggiungete la cipolla, sale, pepe e le foglioline di prezzemolo e frullate ancora fino a quando tutti gli ingredienti non saranno ben sminuzzati.

  2. Mettete il composto ottenuto in una ciotola e aggiungete un cucchiaio di maionese.

    Io vi consiglio di cominciare con un cucchiaio raso: il composto finale deve essere morbido, ma compatto.

    Se mettete troppa maionese, rischiate di avere un impasto troppo morbido e liquido e le vostre crab cakes si potrebbero rompere e disfare in cottura.

  3. Una volta fatto ciò, preparate due piatti, in cui metterete la farina e il pangrattato.

    Rompete anche le uova in una ciotola, aggiungete 2-3 cucchiai di acqua e sbattete leggermente con una forchetta: l’acqua aiuterà a rompere i legamenti delle uova e sarà più facile impanare le vostre polpette di granchio.

  4. Prendete con le mani una piccola quantità di composto grande come una noce, lavoratela con le mani creando una pallina leggermente schiacciata.

    Passatela prima nella farina, poi nell’uovo ed, infine, nel pangrattato.

    Proseguite così fino all’esaurimento degli ingredienti.

  5. Preparate una padella, possibilmente dal fondo pesate e non troppo grande e mettete abbondante olio di semi di girasole o di arachidi: le polpette dovranno essere completamente immerse, altrimenti assorbono troppo olio.

    Fate scaldare bene e quando l’olio sarà arrivato a temperatura, friggete poche crab cakes per volta a fuoco medio, girandole spesso in cottura per garantire una cottura uniforme.

  6. Quando saranno dorate, tiratele fuori dall’olio con una schiumarola, fatele scolare bene, scrollandole leggermente sulla padella e poi poggiatele su un vassoio coperto di carta assorbente o carta paglia.

    Gustatele calde o tiepide accompagnate da ketchup, maionese oppure da una salsina molto gustosa (suggerita dalla Parodi nella sua ricetta) semplicissima da preparare, che si ottiene mescolando semplicemente 2 cucchiai di senape e 2 cucchiai di miele!

    Vi consiglio di prepararle e mangiarle al momento, perchè, come tutti i fritti, dopo un po’ perdono la loro fragranza!

  7. Se volete una variante più leggera, potete preparare le polpette di surimi al forno: preparare le crab cakes come da ricetta, poi sistematele su una teglia coperta da carta forno, irroraretele con un filo d’olio e infornatele a 180° per circa 10-15 minuti o comunque finchè la panatura non comincerà ad essere dorata.

    Se poi avete del surimi da consumare o volete preparare un piatto buono e sfizioso con poca spesa, provate anche l’insalata di surimi con o senza maionese!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.