Crea sito

Come organizzare i pranzi delle feste facilmente e senza stress

Come organizzare i pranzi delle feste facilmente e senza stress..quante volte ci siamo ritrovati con le feste in arrivo, ospiti a pranzo, mille cose da fare e non sapere come organizzarsi per non trovarsi con l’acqua alla gola e tutto in alto mare?

In realtà non è molto difficile, l’importante è che teniate a mente che la parola d’ordine è una sola: ORGANIZZARSI PER TEMPO.

Per la buona riuscita di un pranzo, soprattutto se gli ospiti sono tanti, è importante pensare in anticipo alle cose da fare, al menù, al tovagliato e a eventuali decorazioni, alla spesa, alle preparazioni e via dicendo.

Insieme vedremo come organizzare i pranzi delle feste facilmente e senza stress. Pronti?

Bene, munitevi di carta e penna e cominciate a compilare liste. Le liste vi aiutano a tenere sott’occhio tutto ciò che dovete fare e comprare, stilatele mettendo per prime le cose con maggiore priorità o che devono essere fatte prima.

Fatto? Bene! Ora vediamo insieme come organizzare i pranzi delle feste facilmente e senza stress!

come organizzare i pranzi delle feste facilmente e senza stress

Come organizzare i pranzi delle feste facilmente e senza stress

2-3 SETTIMANE PRIMA:

PENSATE AL MENU’: 2-3 settimane vi sembreranno tante per un menù. In realtà non lo è. Scegliere un menù significa prima di tutto decidere se farlo di carne o di pesce. Presa questa decisione, dovete cominciare a pensare alle varie portate (si sa, i pranzi delle feste sono interminabili e lo stomaco dei commensali sembra avere il doppio fondo per quanto è capiente!). Facile, direte voi! Beh, prima tutto, accertatevi che tra i vostri ospiti non ci siano problemi di intolleranze o allergie (altrimenti dovrete pensare ad un menù ad hoc anche per loro) e poi dovete fare i conti con una componente importante: IL TEMPO A DISPOSIZIONE. Soprattutto se siete soli in cucina, non potrete pensare di preparare pietanze, dall’antipasto al dolce, elaborate e da preparare all’ultimo minuto. Dovete anche calcolare i tempi di preparazione, soprattutto se intendete utilizzare il forno, quindi pensate a diverse cotture in modo da ottimizzare i tempi (mentre qualcosa cuoce in forno, voi potete friggere o preparare altro sui fornelli, preparare la tavola ecc).

I miei consigli su come organizzare il pranzo delle feste facilmente e senza stress sono questi:

  • Cercate di fare un menù equilibrato: se c’è un primo e un secondo già sostanzioso, optate per antipasti e contorni leggeri, magari a base di verdure o poco elaborati.
  • Per gli antipasti, fatevi un elenco di antipasti caldi e freddi: stuzzichini vari da mettere a tavola (olive, arachidi, chips, cruditè di verdure), antipasti che possono essere preparati facilmente e in anticipo (tipo rustici e focacce a cubetti o in formato monoporzione), antipasti caldi o freddi di mare o di terra, piccole terrine da servire a tavola calde e fumanti..insomma, dovete fare in modo che gli antipasti vi occupino il minor tempo possibile il giorno del pranzo. In queste occasioni, i rotoli di pasta sfoglia o di pasta brisè già pronti sono davvero utili! Se volete qualche idea di antipasti caldi o freddi, focacce, rustici e sfizi vari, potete dare un’occhiata ai miei ANTIPASTI E FINGER FOOD E AI MIEI RUSTICI E LIEVITATI. Ovviamente non esagerate con le quantità, altrimenti gli invitati non si godranno il resto del pranzo!
  • Primi piatti: anche in questo caso, scegliete primi piatti che potete preparare in anticipo e che potete scaldare all’ultimo momento: cannelloni, lasagne, conchiglioni, paste al forno. In questo modo anche voi potrete godervi il pranzo, senza dover stare in cucina a cucinare mentre i vostri ospiti sono a tavola. In alternativa, potete pensare ad un risotto: in questo caso potete prepararvi la base il giorno prima e al momento del pranzo cuocere soltanto il riso. Se volete qualche idea, potete dare uno sguardo ai miei PRIMI PIATTI.
  • Secondi piatti e contorni: stesso discorso per i secondi piatti e per i contorni. Per idee facili e veloci, date un’occhiata ai miei SECONDI PIATTI
  • Dolci: qui il discorso si fa più semplice. C’è il classico pandoro o panettone a salvarvi oppure i dolci natalizi, che, in genere si preparano anche giorni prima! Se volete farcire il vostro pandoro con qualche crema e portare in tavola un dolce più sfizioso, potete dare uno sguardo QUI

1 SETTIMANA PRIMA:

Ora che avete deciso il menù, passate alla lista della spesa. Segnatevi per ogni preparazione tutto ciò che vi serve, tutto ciò che può essere comprato in anticipo (così eviterete anche la folla nei supermercati tipica dei giorni prefestivi) e quello,invece, da comprare all’ultimo momento.

  • Andate al supermercato anche una settimana prima a comprare tutto ciò che può essere comprato in anticipo. Tenete sempre in frigo sempre qualche lievito di birra, farina, uova, qualche affettato e qualche mozzarella, un rotolo di pasta sfoglia o di pasta brisè, che vi possono servire per preparazioni all’ultimo minuto.
  • Prenotate dal vostro macellaio o pescivendolo di fiducia carne o pesce da andare a ritirare 1 o 2 giorni prima: in questo modo non rischierete di fare code, o, ancora peggio, di non trovare quello che vi serve.
  • 1 o 2 giorni prima limitatevi a comprare solo frutta e verdura fresca e il pane.

1-2 GIORNI PRIMA:

Ora avete in casa tutto l’occorrente per il vostro pranzo. Uno o due giorni prima dedicatevi alla preparazione di tutto ciò che potete preparare prima: preparate sughi, basi, salse, creme, pulite e tagliate le verdure, preparate già insalate di pesce, ripieni per stuzzichini, rustici o per la pasta (in caso di conchiglioni o cannelloni). In questo modo vi agevolerete un sacco il lavoro. Avrete già tutto pronto e il giorno del pranzo dovete solo assemblare le pietanze.

IL GIORNO PRIMA:

Sistemate già la sala da pranzo, aprite il tavolo, se necessario e mettete avanti già la tovaglia, ciotoline varie per stuzzichini, tutte le stoviglie e le posate che vi serviranno per il giorno successivo.

Se avete optato per paste al forno (tipo cannelloni, lasagne e paste al forno), adesso è il momento di preparali e di cuocerli a metà cottura. Il giorno dopo vi basterà aggiungere un po’ d’acqua e proseguire la cottura finchè non saranno pronti. In caso di risotto, preparatevi già la base e il brodo che vi servirà per cuocere il riso: l’indomani dovrete solo riscaldare la base e cuocere il riso.

Preparate anche i rustici e stuzzichini con pasta sfoglia e brisè da cuocere in forno: poi vi basterà riscaldarli, porzionarli e portarli in tavola.

IL GIORNO DEL PRANZO:

Bene, finora abbiamo visto come organizzare il pranzo delle feste facilmente e senza stress.

Il giorno del pranzo è arrivato. Alzatevi di prima mattina e sistemate già il tavolo per il pranzo.

Sistemate già sulla tavola le varie ciotoline con stuzzichini vari (olive, arachidi, cruditè, ecc..) coprendoli con un tovagliolo. Con la tavola già pronta, potete man mano sistemare sulla tavola ciò che man mano preparate.

Fatto questo, se avete deciso di preparare lievitati, impastate subito, così durante il tempo di lievitazione potete fare altro. Anzi, se volete, potete preparare l’impasto anche il giorno prima, dimezzando la dose di lievito di birra e mettendo l’impasto in frigo. Appena svegli, tirate fuori l’impasto dal frigo, che nel frattempo sarà lievitato lentamente durante la notte.

E’ molto importante incastrare i tempi: mentre cuoce qualcosa in forno, dedicatevi ad altre preparazioni sul fornello o ad altre cose. Date priorità agli antipasti, perchè dovranno essere pronti per l’arrivo degli ospiti.

Un’oretta prima dell’inizio del pranzo dedicatevi alla preparazione del primo piatto.

IL MOMENTO DEL PRANZO:

Il momento del pranzo è arrivato: cercate di stare quanto più possibile con i vostri ospiti, loro sono venuti per stare con voi e la vostra famiglia.

Mentre mangiate gli antipasti, ultimate la preparazione del primo.

Tenete sempre il forno caldo a 70-80 gradi durante il pranzo, in modo che possiate mettere a scaldare le pietanze successive mentre mangiate…

Fate trascorrere un po’ di tempo tra una portata e l’altra..il pranzo dev’essere un piacere non un tour de force, sia per i vostri ospiti , che non si ritroveranno ad ingozzarsi con una portata dopo l’altra, sia per voi, che avrete il tempo per godervi il pranzo!

…e ora che avete imparato come organizzare i pranzi delle feste facilmente e senza stress, godetevi le feste con i vostri ospiti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.