Risotto alle Capesante

Le capesante sono dei molluschi di colore bianco e rosso aranciato racchiusi tra due conchiglie che gli permettono di spostarsi sulla sabbia attraverso dei movimenti molto rapidi. Sono un alimento con molte proprietà nutritive.

Si tratta di uno dei molluschi più ricercati e consumati al mondo, conosciuti anche con il nome di Conchiglia di San Giacomo o del pellegrino. Il nome bizzarro “capesante” pare che derivi dal fatto che nel Medioevo la conchiglia venisse utilizzata per versare l’acqua benedetta nel rito del battesimo…

Oggi vorrei proporvi uno dei miei risotti al pesce preferiti…Risotto alle Capesante

E’ un successo assicurato, se poi servite il risotto nel guscio delle capesante oltre a servire un piatto delizioso, porterete in tavola anche qualcosa di molto bello da vedere…

Un primo piatto ideale per le vestività, o per la vostra cena romantica di San Valentino

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 30 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 Persone

Ingredienti

  • 350 g Capesante
  • 250 g Riso vialone nano
  • 500 g Brodo vegetale
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • 1 noce di burro
  • q.b. Olio di oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Prezzemolo

Preparazione

  1. Preparazione risotto alle capesante:

    Le capesante vengono vendute vive proprio come tutti gli altri molluschi. Quando le acquistate dovete accertarvi che abbiamo un diametro di circa 10 cm e che il loro guscio sia ben chiuso, importante per avere la certezza che il mollusco sia vivo. Ad ogni modo chiedete al venditore di aprirvene una così da poter controllare che la carne all’interno sia di colore bianco candido ed arancione brillante, con una consistenza bella solida.

    Pulire le capesante è una fase fondamentale sia per la riuscita finale del piatto che prepareremo sia perché questo mollusco può essere mangiato crudo.

    Per il risotto alle Capesantea per prima cosa lasciare le capesante in una ciotola di acqua fredda e sale grosso per almeno mezz’ora.

    Con un coltellino appuntito si dovrà far entrare la lama tra le due conchiglie e staccare il muscolo che si trova nella parte piatta della conchiglia.

    Bisognerà staccare totalmente il frutto e rimuovere la pelle trasparente che lo avvolge e la parte nera.

    Una volta separata la parte bianca da quella del muscolo arancione si potranno pulire entrambe sotto acqua corrente fredda.

    Potete acquistarle già aperte, la cosa importante è sciacquarle molto bene sotto acqu corrente sia il guscio sia il mollusco..

    Dopo aver tolto le  capesante dal guscio e averle lavate,fate soffriggere la cipolla con poco burro e olio d’oliva.

    Tagliate le capesante a pezzi e aggiungeteli alla cipolla.

    Fate cuocere per pochi minuti aggiungete il riso fatelo tostare e sfumate con vino bianco e
    continuate la cottura aggiungete poco alla volta il brodo caldo.

    Quasi a fine cottura mantecate con prezzemolo e burro.

    Servite il risotto alle capesante caldo nelle loro conchiglie aggiungendo un’altra manciata di prezzemolo

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.