Polpette di broccolo romanesco

Il broccolo romanesco è una varietà di cavolo broccolo, conosciuto in tutta la campagna romana da tempo remoto.Assomiglia ad un cavolfiore, ma è verde chiaro, ha una forma piramidale e tante piccole rosette disposte a spirale. Il broccolo romanesco è anche ricco di antiossidanti e vitamina C. Oggi lo usiamo per fare delle polpette! Come ormai sapete io ho un debole per le polpette e le cucino con ogni tipo di ingrediente. Il blog ha persino una sezione a parte per le polpette. Se volete darci un’occhiata e sbizzarrirvi vi lascio il link: PolpetTiamo!

Polpette di broccolo romanesco
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 20 pezzi
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 Broccolo romanesco
  • 1/2 spicchio Aglio
  • q.b. Sale
  • 700 ml Olio di semi
  • 2-3 cucchiai Formaggio grattugiato
  • 4-5 cucchiai Pangrattato

Preparazione

  1. Polpette di broccolo romanesco

    Per preparare le vostre polpette di broccolo romanesco iniziate con il lavare e con il dividere le rosette del vostro broccolo. Fatele bollire in acqua salata per 10-12 minuti quindi scolatele.

  2. Polpette di broccolo romanesco

    Mettete il broccolo in una ciotola e schiacciatelo con i rebbi di una forchetta.

  3. Polpette di broccolo romanesco

    Aggiungete al broccolo schiacciato il formaggio grattugiato, un pizzico di sale, l’aglio tritato e il pangrattato. Mescolate gli ingredienti per bene.

  4. Polpette di broccolo romanesco

    Con le mani formate le polpette che poi passerete nel pangrattato. Il risultato sarà simile a quello in foto.

  5. Polpette di broccolo romanesco

    Friggete le vostre polpette in abbondante olio di semi caldo. Per controllare se l’olio è pronto provate a inserire la punta di uno stuzzicadenti. Se attorno a quest’ultimo si formano delle bollicine allora l’olio è caldo al punto giusto.

  6. Polpette di broccolo romanesco

    Quando saranno dorate scolatele e fatele asciugare su della carta da cucina, quindi servitele e buon appetito! 🙂

    Non dimenticate di seguirmi anche su instagram @lacucinadiyuto e su Facebook La cucina di Yuto

Note

Precedente Tagliatelle al ragù di lenticchie Successivo Millefoglie salata con zucchine, menta e mortadella

Lascia un commento