PIZZA SBATTUTA romana

Oggi una ricetta della mia infanzia, PIZZA SBATTUTA ROMANA, il dolce romano di Pasqua, soffice, profumato e immancabile sulla tavole romane nei giorni di festa come la Pasqua. Il nome pizza fa pensare ad una ricetta salata, ma non è così, in molte zone del Lazio e del sud Italia si dice pizza anche per indicare la classica torta. La pizza sbattuta, come dice il nome stesso, la prepariamo sbattendo con le mani gli ingredienti, uova e zucchero si montano con la mano con movimenti circolari dall’alto verso il basso fino ad avere un composto gonfio e spumoso, non è la stessa cosa di come montare con le fruste elettriche, perché lavorando con la mano gli ingredienti, vengono ancora più gonfi e soffici perché si incorpora più aria. La pizza sbattuta è una torta senza lievito, somiglia un po’ al pan di Spagna, ma qui si aggiunge, parlo per la ricetta che faceva la mia nonna, l’olio e le dosi dello zucchero e farina sono diverse. La pizza sbattuta non manca per noi romani sulla tavola della colazione pasquale, si gusta insieme alle frittatine, alle uova sode, ai formaggi, alla corallina e alle uova di cioccolato. Ricordo ancora la mia nonnina prepararla, la sua pizza sbattuta era unica, a me buona come la sua non è mai venuta, poverina, passava più di un’ora a sbattere tutto con la mano e non si fermava mai, io ieri avevo un braccio che sembravo una culturista, però ne è valsa la pena! Se volete potete fare metà montatura a mano e metà con le fruste, comunque dovete provare la PIZZA SBATTUTA ROMANA oggi ve la propongo come la faceva mia nonna che amava coprirla di tanti zuccherini colorati che formano una golosa crosticina di zucchero sulla torta che la rende unica ^_^

PIZZA SBATTUTA ROMANA

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    1 ora
  • Cottura:
    35/40 minuti
  • Porzioni:
    Stampo 24 cm diametro
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Uova 6
  • Zucchero 200 g
  • Farina 00 220 g
  • Olio di semi 100 ml
  • Scorza di limone (grattugiata) 1
  • Zuccherini colorati q.b.

Preparazione

  1. In una ciotola capiente mettiamo le uova e lo zucchero, con la mano iniziamo a lavorare questi ingredienti prima girandoli un poco per amalgamarli, poi con movimenti della mano circolari dal’alto verso il basso e verso fuori, montiamo il tutto per bene. Dobbiamo procedere così fino a quando abbiamo un composto bello gonfio e spumoso.

  2. Se ci stanchiamo possiamo fare un po’ con le fruste e poi di nuovo con la mano.
    Una volta che abbiamo montato per bene uova e zucchero, aggiungiamo l’olio e continuiamo a montare sempre con mano per qualche minuto.

  3. Ora incorporiamo la farina setacciata per bene, sempre con la mano e con movimenti dall’alto verso il basso, lavoriamo il tutto fimo a far assorbire tutta la farina.
    Versiamo l’impasto in uno stampo il cui fondo abbiamo imburrato ed infarinato, livelliamo, mettiamo sopra gli zuccheri colorati e via in forno statico preriscaldato a 180° per circa 35 ma anche 40 minuti, i tempi di cottura possono variare un poco da forno a forno.
    Una volta cotta la pizza sbattuta romana, la facciamo freddare e poi ce la gustiamo, una volta fatta si mantiene per 3/4 giorni morbida, basta coprirla per bene con pellicola alimentare.

    Pagina Facebook 

    Instagram

    Canale Youtube

    Pinterest

    Twitter

    TORNA ALLA HOME

… i consigli di Vane

Se volete potete aggiungere un poco di lievito nell’impasto, v ne consiglio un paio di cucchiaini, non di più, se lavorato bene l’impasto si gonfierà da solo in cottura e sentirete che morbidezza di torta.

Precedente Zucchine sabbiose in padella Successivo PASTA TONNATA

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.