Triglie alla livornese con pomodorini e sedano.

A meno di scelte personali etiche o di gusto, mangiare salumi – in particolare lavorati naturalmente come nel caso del crudo – è contemplato anche della “classica piramide della dieta mediterranea”: una porzione da 50 g, circa 3 fette di prosciutto, possono essere servite come principale fonte di proteine in un pasto fino a 3 volte alla settimana.

Il prosciutto crudo è lavorato in modo naturale, non contiene conservanti o additivi, sale a parte: una porzione da 50 g apporta 500 mg di sodio, già il 25% del massimo apporto giornaliero consigliato.

Questo valore va considerato prima, ad esempio, di salare abbondantemente il contorno o le altre pietanze del pasto.

triglie_alla_livornese

Ingredienti: per 4 persone

8 triglie piccole (o 4 grandi) pulite
1 cista di sedano
1 manzo di prezzemolo
750 g di pomodori maturi
3 spicchi d’aglio
5 cucchiai di olio d’oliva
1 peperoncino rosso essicato
125 ml di vino rosso secco
sale

Preparazione: 60′

  • Mondate il sedano e tagliatelo a pezzetti di 1 cm.Lavate e asciuga­te il prezzemolo e tritatelo finemente.
  • Sbollentate i pomodori, spellateli, svuo­tateli di torsolo e semi e sminuzzateli. Pelate gli spicchi d’aglio e affettateli.
  • Scaldate 5 cucchiai d’olio in una padella grande e ro­solate brevemente l’aglio e metà del prezzemolo tritato.
  • Unite le verdure e il peperoncino, mescolate e aggiungete un pizzico di sale.
  • Coprite e lasciate sobbollire la salsa a fuoco moderato per una ventina i minuti, aggiungendo di tan­to in tanto un po’ di vino rosso.
  • Sciacquate le triglie sotto l’acqua, lasciatele a bagno per 15 minuti in ac­qua fredda salata e scola­tele bene.
  • Mettete le triglie nella padella con la salsa, coprite e lasciatele cuoce­re a fuoco lento per 15-20 minuti senza mai girarle.
  • Cospargete le triglie con il resto del prezzemolo trita­to e servitele in tavola con un cestino di pane bianco
Leggi anche:  Speciale Natale: Bouillabaisse, la più celebre zuppa di pesce.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook, Linkedin, Instagram, Facebook o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Carpaccio di tonno allo zafferano.
 
Precedente Prosciutto glassato con senape e marmellata di arancia. Successivo Crostone di asparagi con fontina.

Lascia un commento